Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Teleriscaldamento

Centrale di teleriscaldamento di Bolzano (Apri l'immagine , 598 Kilobyte, 972 per 700 pixel)

Centrale di teleriscaldamento di Bolzano

 

Bolzano sempre più ecosostenibile
Sono in corso i lavori di ampliamento della rete di teleriscaldamento del capoluogo - L'energia termica viene fornita dall'inceneritore

Attualmente la rete di distribuzione del teleriscaldamento di Bolzano ha una lunghezza di circa 18 km e fornisce energia termica a più di 3.500 appartamenti e 100 esercizi commerciali nella zona industriale. Nei prossimi anni la situazione è destinata a mutare: la rete verrà ampliata per poter offrire a sempre più privati e imprese energia sostenibile. A questo scopo viene impiegata anche l'energia termica proveniente dal nuovo inceneritore di Bolzano.

Non è ancora nato il futuro emblema di Bolzano, ma nel giro dei prossimi due anni sarà esso a dare per primo il benvenuto nel capoluogo a chi arriva da sud: si tratta del serbatoio di accumulo del calore della centrale Ecotherm, una torre di 40 metri di altezza e 14 di larghezza. Con una capacità di accumulo del calore di 200 Megawatt sarà uno dei maggiori serbatoi d'accumulo termico d'Italia.

Per dare un volto all'imponente manufatto, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti è stato indetto un concorso d'idee. Tra i sei studi di architettura locali che hanno partecipato, il concorso è stato vinto da un team di progettazione avente come capogruppo l'architetto bolzanina Valentina Bonato in collaborazione con lo studio "Museum 39" e l'artista Julia Bornefeld.

La costruzione della nuova torre di accumulo del calore nasce nell'ambito dei lavori di ampliamento della rete di teleriscaldamento bolzanina. In questo modo sarà possibile da un lato fornire calore ecosostenibile ad un sempre maggiore numero di cittadini, dall'altro sfruttare inoltre il calore di scarto prodotto dal nuovo inceneritore. L'impianto è già stato allacciato alla centrale di teleriscaldamento di Ecotherm, l'affiliata di SEL proprietaria e gestore della rete di teleriscaldamento nel comune di Bolzano.

Grazie all'inceneritore sono continuamente a disposizione della centrale ulteriori 30 megawatt di potenza termica e 11,5 di energia elettrica. La potenza termica disponibile della centrale si aggira attualmente sui 37,5 Megawatt. Con l'estensione della rete di teleriscaldamento sarà possibile ridurre le emissioni di CO2 nella città di Bolzano, come previsto nel "masterplan" e nel "piano CO2" del Comune. Se nel 2012 grazie alla centrale di teleriscaldamento si è avuto un risparmio di circa 8.000 tonnellate di CO2, entro il 2020 si mira ad ottenere una riduzione di circa 28.000 tonnellate.

Il primo passo necessario per raggiungere quest'obiettivo è la costruzione di un tratto di tubazioni di due chilometri e mezzo in direzione dell'ospedale di Bolzano. Le prossime tappe dell'ampliamento sono definite fino al 2020. Entro tale anno la rete di teleriscaldamento di Bolzano si estenderà su una lunghezza di più di 40 km su buona parte del territorio comunale.

Mappa con l'attuale e futura rete di teleriscaldamento

Teleriscaldamento Bolzano (Alperia)

Teleriscaldamento a Bolzano, Theiner: "Energia pulita e conveniente" (Provincia Autonoma di Bolzano)

Posizione della centrale su mappa

Allegati:

 
Centrale di teleriscaldamento di Bolzano (Apri l'immagine , 940 Kilobyte, 1703 per 1133 pixel)

Centrale di teleriscaldamento di Bolzano

Teleriscaldamento (Apri l'immagine , 950 Kilobyte, 1003 per 1181 pixel)

Rendering del progetto vincitore del concorso di idee per il nuovo serbatoio di accumulo termico della centrale.

Ecotherm (Apri l'immagine , 4 Kilobyte, 188 per 110 pixel)

alperia (Apri l'immagine , 5 Kilobyte, 180 per 180 pixel)

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::