Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

I nostri servizi

I nostri servizi

Alla sala di lettura (Apri l'immagine jpg, 28 Kilobyte, 450 per 293 pixel)

 


A differenza di una biblioteca, l'archivio non custodisce materiale librario ma carte e documenti originali nonchè fondi fotografici. La legge prevede che il Comune, come tutti gli altri enti pubblici, sia obbligato a conservare la propria documentazione
· inizialmente come strumento attraverso il quale svolgere la propria attività istituzionale
· poi come testimonianza di tutti i rapporti giuridici che ha avviato
· infine come preziosa fonte per la ricerca storica
Archivisti qualificati assistono i consultatori orientandoli nella ricerca e predispongono gli inventari informatizzati per la consultazione dei documenti d'archivio, consentendo così un più veloce accesso alle informazioni.

Chi può utilizzare l'Archivio Storico?
Chiunque abbia un motivato interesse di ricerca può consultare i documenti d'archivio. I motivi d'interesse possono essere pratici o amministrativi, scientifici, culturali o didattici, o per salvaguardare diritti personali.
La consultazione è gratuita e libera negli orari d'apertura della sala studio di seguito riportati. Chi vuole consultare i fondi, deve compilare una apposita richiesta di accesso alla sala di lettura.
L'archivista di turno assiste i consultatori nella ricerca e fornisce il materiale richiesto, che può essere consultato in originale in sala di lettura, fermo restando l'osservazione delle normative vigenti in materia di privacy. A disposizione dei consultatori c'è anche una biblioteca specializzata di storia locale e generale.

È espressamente consentito di fotografare - gratuitamente - i nostri fondi archivistici con i propri mezzi, scopi commerciali ovviamente esclusi, basta compilare in sede un apposito modulo.

Per la richiesta di files digitali già disponibili in sede, da noi messi a disposizione per motivi scientifici in forma gratutita, si consiglia di munirsi di un memory device USB.

Open Access Policy
L'Archivio Storico Città di Bolzano sostiene espressamente le buone pratiche richieste dalla Dichiarazione di Berlino del 2003 sull'accesso aperto al patrimonio culturale e alla produzione scientifica nonchè le raccomandazioni dell'agenda digitale e della libera accessibilità del materiale archivistico, pubblicate dalla Commissione europea nel 2011.

 
Eine der sog. "Archivkisten" des Stadtarchivs Bozen (Apri l'immagine jpg, 38 Kilobyte, 426 per 568 pixel)

BM Sigmund Gerstl 1486 (Apri l'immagine jpg, 25 Kilobyte, 451 per 169 pixel)

Un'archivista al lavoro (Apri l'immagine jpg, 2,077 Kilobyte, 3008 per 1960 pixel)

Meldeschein Karl Ranninger 1922 (Apri l'immagine jpg, 800 Kilobyte, 2400 per 2078 pixel)

Logo Open Access (Apri l'immagine , 17 Kilobyte, 150 per 128 pixel)

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::