Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Progetto "Semirurali"

Vita quotidiana nelle Semirurali: bambini sulla strada del IV lotto (1939) [fig. 135] (Apri l'immagine jpg, 109 Kilobyte, 581 per 837 pixel)

Vita quotidiana nelle Semirurali: bambini sulla strada del IV lotto (1939)

 

Il Progetto "Semirurali" intende far conoscere la storia del quartiere Don Bosco, nato nei secondi anni Trenta come quartiere operaio, formato da centinaia di casette di tipo semirurale. Il quartiere fu costruito per accogliere la forte immigrazione italiana favorita in quegli anni dal regime fascista per disporre della necessaria manodopera per la zona industriale che allora si andava creando, e per contribuire all'italianizzazione dell'allora Tirolo meridionale, annesso all'Italia al termine della Prima guerra mondiale e rinominato in Alto Adige. Negli anni Ottanta del Novecento fu demolito per consentire la costruzione di un quartiere a maggiore densità abitativa. Qualche decennio fa sono emerse tracce archeologiche consistenti di una importante presenza religiosa dei secoli XII-XV, riconducibili al ex monastero degli agostiniani regolari di Au (poi trasferitisi a Gries), permettendo così un ampliamento dell'indagine storica sul quartiere.

 


Antico Municipio
via dei Portici 30 - 4° piano, stanza 404
tel. 0471 997 391 (dott.ssa Carla Giacomozzi
fax 0471 997 456

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: 9.00-12.30
martedì: anche 15.00-16.30
giovedì del cittadino: 8.30-13.00 e 14.00-17.30

 
The Semirurali Project (Studio Yes) (Apri l'immagine jpg, 1,299 Kilobyte, 3615 per 2325 pixel)

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::