Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

75 anni dalla liberazione di Mauthausen - PER NON DIMENTICARE!

Il 5 maggio 1945 il Lager nazista di Mauthausen (Alta Austria) viene finalmente liberato dalle truppe alleate che pongono fine a una tristissima storia lunga ben 7 anni (apertura 8 agosto 1938 - liberazione 5 maggio 1945).

L'ingresso al campo di concentramento di Mauthausen (Apri l'immagine , 125 Kilobyte, 1000 per 750 pixel)

L'ingresso al campo di concentramento di Mauthausen.

 

Circa 190.000 i deportati nel Lager di Mauthausen, provenienti da 40 nazioni, la maggior parte dei quali inviati a morire nelle decine di campi satellite, creati per la produzione bellica. Elevatissimi i costi umani: si calcola che i morti a Mauthausen e nei suoi campi dipendenti siano stati circa 90.000. Tra i campi satellite più tristemente noti ricordiamo i Lager di Gusen 1, Gusen 2, Ebensee e Melk. Essi ci sono "vicini" anche perché alcuni uomini cari alla memoria dei bolzanini vi sono stati deportati:

  • don Narciso Sordo (morto a Gusen 2)
  • Aldo Pantozzi (liberato a Mauthausen)
  • Tullio Degasperi (morto a Gusen 1)
  • Erminio Ferrari (morto a Gusen 1)
  • Decio Fratini (morto a Gusen 1)
  • Walter Masetti (morto a Gusen 1)
  • Adolfo Beretta (morto a Gusen 1)
  • Gerolamo Meneghini (morto a Gusen 1)
  • Romeo Trevisan (morto a Gusen 1). 

Il Lager di Bolzano è stato un campo di transito per i grandi Lager Oltralpe: da Bolzano sono giunti a Mauthausen ben 5 Trasporti per un totale di almeno 1.927 uomini. Dal Lager di Fossoli 1 Trasporto giunse a Mauthausen, dal Lager della Risiera di San Sabba a Trieste 4 Trasporti e ben 11 da altre località italiane - il tutto nei pochi mesi compresi tra il 12 ottobre 1943 e il 7 febbraio 1945.

Come ogni anno, anche nel 2020 la delegazione del Comune di Bolzano era pronta a recarsi nel Memoriale di Mauthausen per partecipare con il proprio gonfalone alla grande Manifestazione Internazionale, dedicata alla memoria dei deportati morti e liberati di tutte le migliaia di Lager nazisti i n tutta Europa. Purtroppo l'emergenza Coronavirus ha impedito la nostra partecipazione e la realizzazione della stessa Manifestazione, sostituita dal messaggio virtuale qui riportato:

Manifestazione Internazionale Virtuale di Mauthausen per il 75° anniversario della Liberazione (video)

(ALTRI MATERIALI)

  • Il video dell'Associazione Nazionale Ex Deportati di Milano: Salita della Scala della Morte di Mauthausen (video)
  • Il sito dell'Associazione Nazionale Ex Deportati e la scheda sul Lager di Mauthausen
  • Il sito del Memoriale di Mauthausen (link)

Fonti: i dati sui trasporti sono tratti dal libro di Italo Tibaldi, "Compagni di viaggio - dall'Italia ai Lager nazisti. I "trasporti" dei deportati 1943-1945", Franco Angeli editore 1994

I dati numerici dei deportati e dei morti a Mauthausen e nei campi dipendenti sono tratti dai siti indicati.

11.5.2020

 
Il gonfalone della Città di Bolzano in occasione di una commemorazione a Mauthausen (Apri l'immagine , 145 Kilobyte, 1000 per 750 pixel)

Il gonfalone della Città di Bolzano in occasione di una commemorazione a Mauthausen.

Il memoriale a Gusen (Apri l'immagine , 156 Kilobyte, 1000 per 750 pixel)

Il memoriale a Gusen.

La lapide commemorativa dedicata a don Narcisio Sordo (Apri l'immagine , 225 Kilobyte, 1000 per 750 pixel)

La lapide commemorativa dedicata a don Narcisio Sordo.

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::