Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Santa Maddalena a Rencio

Santa Maddalena a Rencio (1) (Apri l'immagine jpg, 56 Kilobyte, 450 per 474 pixel)

Abside. Pittore gotico-lineare: "Crocifissione e apostoli".

 

La chiesa ad aula unica con torre campanaria impostata al di sopra dell'abside, viene citata per la prima volta nel 1295 ca. Nel corso del tempo ha subìto diversi rimaneggiamenti strutturali, primo fra tutti la sostituzione della copertura lignea piana con una volta a botte, aperture di finestre, del portale della facciata occidentale e della porta della sacrestia.

I restauri degli anni Sessanta hanno restituito le pitture lineari che decorano l'abside, primo intervento pittorico presente della chiesa (1320 ca.). Nella navata si conservano Storie di Santa Maddalena e Storie cristologiche, opera della bottega del Secondo Maestro di San Giovanni in Villa, intorno al 1375.

 
Santa Maddalena a Rencio (2) (Apri l'immagine jpg, 55 Kilobyte, 450 per 477 pixel)

Navata. Bottega del Secondo Maestro di San Giovanni in Villa: "Velo della Veronica".

Santa Maddalena a Rencio (3) (Apri l'immagine jpg, 36 Kilobyte, 311 per 450 pixel)

Interno, parete nord. Bottega del Secondo Maestro di San Giovanni in Villa: "Sant'Osvaldo".

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::