Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

1. Localizzazione dell'intervento

Chiostro dei domenicani localizzazione chiesa e monastero (Apri l'immagine jpg, 417 Kilobyte, 800 per 882 pixel)

 

L'arrivo dei padri domenicani a Bolzano documentato nel 1272 vede la rapida, e per questo inconsueta, costruzione del convento al limite meridionale della città gotica al di fuori delle mura urbiche dopo le devastazioni della guerra tra il Vescovo di Trento e Mainardo di Tirolo.

Il chiostro vero e proprio  ha come limite i muri conventuali interni che coincidono a est con la chiesa, a sud con la sacrestia, la sala capitolare e la cappella di S. Caterina, a ovest con l'ex refettorio e a nord con la galleria civica.

L'impianto del chiostro dei padri domenicani di Bolzano è da farsi risalire all'anno 1308 come riportato da Atz-Schatz .
Nella forma e nel rapporto con gli ambienti che insistono su di esso esprime la classica impostazione quadrata della pianta primigenia di San Gallo (v. 820)

Della parte trecentesca sono ancora riconoscibili alcuni elementi litici caratteristici come un portalanterna e dei sedili sulle pareti verso il giardino individuati dal prof. Rasmo nei lavori di ripristino del '50.

Rip. 6 - Lavori Pubblici
Contatti:
6.3. Ufficio Opere Pubbliche, Edifici
via Lancia 4/a - settore A, 3° piano
Fax 0471 997 602
Responsabile:

Arch. Franco Bevilacqua stanza 315 Tel.0471 997 846
 

E-mail:
L'indirizzo e-mail del personale comunale è composto come segue:
nome.cognome@comune.bolzano.it
 
Chiostro dei domenicani dipinto a mano (Apri l'immagine jpg, 92 Kilobyte, 727 per 495 pixel)

 
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::