Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Bollini zone colorate per residenti: criteri per il rilascio

CONTRASSEGNO PER LA SOSTA NELLE “ZONE COLORATE”: AVENTI DIRITTO E MODALITA’ DI RITIRO

I/le cittadini/e residenti nel Comune di Bolzano hanno diritto, alle condizioni e limitazioni di seguito indicate, alla sosta nei parcheggi pubblici di superficie ad essi riservati all'interno della propria "zona" di residenza.

E' fatto obbligo agli/alle aventi diritto provvedere al ritiro di un contrassegno di sosta ("bollino") identificante l'autovettura ed all'esposizione del medesimo sul parabrezza dell'autovettura.

A prescindere dalla data di scadenza indicata sul contrassegno, il venir meno dei requisiti sotto indicati comporta l'immediato venir meno del diritto alla sosta e la sanzionabilità della stessa.

In assenza dei requisiti per il diritto alla sosta, o qualora detti requisiti siano venuti meno, il contrassegno deve essere rimosso dal parabrezza e, in caso di accertamento, può essere ritirato dalla Polizia Municipale, fatta salva l'applicazione delle sanzioni per violazione del Codice della Strada.

Il contrassegno di sosta gratuito ha durata massima quinquennale ed è onere degli/delle aventi diritto provvedere al ritiro del nuovo contrassegno alla scadenza del precedente.

Il contrassegno di sosta a pagamento ha scadenza annuale ed è rinnovabile, sussistendone i presupposti, previo versamento della quota annua di euro 200,00.-  Il diritto di sosta a pagamento può avere durata semestrale, non rinnovabile nei sei mesi successivi alla scadenza: in tale caso il costo del contrassegno è pari al 50% di quello annuo.

In caso di targa estera, il contrassegno di sosta gratuito ha validità annuale.

Hanno diritto al contrassegno di durata quinquennale - salvo più breve durata in relazione alla durata del diritto di uso dell'autovettura - i/le cittadini residenti che si trovano nelle sotto elencate situazioni.

1) Cittadini/e residenti proprietari/e di un'autovettura

Possono ritirare il contrassegno per la sosta nella propria "zona colorata" di residenza i/le cittadini/e residenti maggiorenni che sono proprietari/e di un'autovettura, fatte salve le seguenti condizioni e limitazioni:

a) ogni nucleo familiare anagrafico ha diritto a tanti contrassegni quanti sono i componenti maggiorenni del nucleo, di cui i primi due gratuiti e gli altri a pagamento: in tale caso, il diritto alla sosta è subordinato all'avvenuto pagamento dell'importo annuo di euro 200,00;

b) i nuclei familiari composti da una sola persona hanno diritto ad un solo contrassegno gratuito, senza possibilità di ottenerne ulteriori nemmeno a pagamento;

c) ogni autovettura dispone di un solo contrassegno associato al numero di targa; in caso di comproprietà viene rilasciato un solo contrassegno;

d) i nuclei familiari residenti in immobili che dispongono di un garage realizzato su sottosuolo pubblico hanno diritto alla sosta gratuita per un solo autoveicolo. Il diritto alla sosta per autoveicoli ulteriori rispetto al primo è, in caso di nuclei familiari composti da più persone, subordinato al pagamento della tariffa annuale ed è limitato al numero dei componenti maggiorenni del nucleo familiare meno uno.

Documenti da presentare

2) Cittadini/e residenti che dispongono di un'autovettura in uso esclusivo

Fatte salve le limitazioni e condizioni descritte nel primo paragrafo, hanno, inoltre, diritto al ritiro del contrassegno per la sosta nella propria "zona colorata" di residenza:

  • i residenti che dispongono di un'autovettura di proprietà del coniuge, dell'altro genitore in caso di figli in comune, del partner in caso di unioni iscritte al registro delle unioni civili, dei parenti e affini in linea retta (genitori-figli, nonni-nipoti, suoceri-generi o nuore) o di fratelli/sorelle, alla condizione che i proprietari dell'autovettura abbiano la residenza in una diversa "zona colorata" della città (e non siano intestatari del contrassegno per tale zona) oppure siano residenti fuori dal Comune di Bolzano.
  • i residenti che dispongono di un'autovettura di proprietà di zii, nipoti, cognati e cugini, qualora costoro siano residenti fuori dalla provincia di Bolzano.

Documenti da presentare

  • patente di guida del beneficiario
  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione del comodato d'uso dell'autovettura, in caso di durata del comodato superiore ai 30 giorni*

 oppure

  • documentazione relativa al comodato d'uso (va allegata la fotocopia del documento di identità del/la proprietario/a);
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti.

I residenti che sono dipendenti/collaboratori in via continuativa/legali rappresentanti di un'impresa e che dispongono di un'autovettura aziendale messa a disposizione in via esclusiva dal datore di lavoro

Documenti da presentare

  • patente di guida del beneficiario
  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione del comodato d'uso dell'autovettura* nei casi previsti dalla legge
  • dichiarazione del datore di lavoro relativa all'uso esclusivo del veicolo a favore del dipendente

oppure

  • dichiarazione del beneficiario di possesso dei requisiti

I residenti che dispongono di un'autovettura in leasing

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione del nominativo del locatario*

oppure

  • contratto di leasing.

Residenti rappresentanti legali di associazioni che dispongono in uso esclusivo di un'autovettura intestata all'associazione

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione del comodato d'uso dell'autovettura*
  • dichiarazione di possesso dei requisiti

oppure

  • verbale di autorizzazione della messa a disposizione in uso esclusivo dell'auto da parte dell'associazione
  • statuto e atto fondativo dell'associazione (in caso di associazioni non iscritte all'Albo comunale o al Registro provinciale).

Residenti soci di Studi associati di professionisti

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione del comodato d'uso dell'autovettura

oppure

  • atto relativo al comodato d'uso (con allegata fotocopia del documento di identità del/la proprietario/a);
  • - dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti.

Residenti in "zona centro" o "zona a traffico limitato" che dispongono di un autocarro di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t, qualora questo sia l'unico autoveicolo a disposizione del nucleo familiare

Documenti da presentare

  •  libretto di circolazione dell'autovettura con eventuale annotazione del comodato d'uso dell'autovettura*
  • patente di guida del beneficiario
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti.

Hanno diritto ad un CONTRASSEGNO PROVVISORIO i/le cittadini che si trovano nelle sotto elencate situazioni

Persone che prestano assistenza domiciliare a cittadini residenti

Le persone che prestano assistenza domiciliare continuativa, documentata dall'assistito/o con certificazione del medico di base, che ne attesta il bisogno di assistenza ed il relativo periodo, hanno diritto alla sosta ed al contrassegno, nella misura di un solo contrassegno per ciascuna persona che presta assistenza, per la durata indicata dal medico e comunque non superiore a un anno, rinnovabile, per la zona di domicilio della persona assistita.

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura
  • patente di guida del/la beneficiario/a
  • dichiarazioni sostitutiva di atto di notorietà dell'assistito (con allegata 1) fotocopia del documento di identità del/la dichiarante e 2) dichiarazione di consenso da parte della persona assistita al trattamento dei propri dati personali e sensibili)
  • certificazione medica attestante il fabbisogno di assistenza a domicilio e la sua durata.

Residenti consegnatari di autovetture di proprietà di persone decedute

Fatte salve le medesime limitazioni previste per i cittadini residenti, sopra indicate, ha diritto alla sosta nella propria zona di residenza ed al contrassegno della durata di massimo 1 anno, a successione non conclusa, il consegnatario dell'auto appartenuta alla persona deceduta.

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura con annotazione*, nei casi previsti dalla legge
  • - dichiarazioni sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti.

Residenti domiciliati in altra "zona" per ristrutturazione della propria abitazione

Previa rinuncia al diritto di sosta nella zona di residenza, hanno diritto alla sosta ed al contrassegno della durata massima di 90 giorni, eventualmente rinnovabile con adeguata documentazione, per la zona di domicilio temporaneo, i/le residenti che si trovano nella documentata impossibilità di dimorare presso l'abitazione di residenza.

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura
  • patente di guida del/la beneficiario/a
  • -  documentazione attestante l'avvio dei lavori di ristrutturazione (dichiarazione dell'Impresa incaricata o relativa alla "DIA" presentata al Comune).

Residenti con autovetture di cortesia

Hanno diritto alla sosta nella propria zona di residenza ed al contrassegno della durata di un massimo di 60 gg., eventualmente rinnovabile, coloro che, in occasione della riparazione della propria autovettura, già munita di contrassegno, dispongono di un'autovettura messa a disposizione dalla concessionaria, carrozzeria o autofficina.

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura
  • patente di guida del/la beneficiario/a
  • -  documentazione (dichiarazione del noleggiatore o copia del contratto)

Residenti con autovetture a noleggio

Fatte salve le medesime limitazioni previste per i cittadini residenti, sopra indicate, hanno diritto alla sosta nella propria zona di residenza ed al contrassegno della durata del noleggio indicata nel contratto, i/le titolari di un contratto di noleggio di un'autovettura.

Documenti da presentare

  • libretto di circolazione dell'autovettura
  • patente di guida del/la beneficiario/a
  • dichiarazioni sostitutiva di atto di notorietà dell'assistito (con allegata con allegata fotocopia del documento di identità del/la dichiarante)

* Art. 94 comma 4-bis C.d.S. e art. 247-bis D.P.R. n.495/1992 - Nuove disposizioni in materia di variazione della denominazione o delle generalità dell'intestatario della carta di circolazione e di intestazione temporanea di veicoli.

La sopraelencata documentazione è da presentare congiuntamente ad un documento di identificazione del richiedente il contrassegno.

Ai fini del ritiro del contrassegno, è possibile avvalersi di una persona delegata, purché in possesso di tutta la documentazione richiesta e di delega da parte del/la diretto/a interessato/a.

I contrassegni nei casi sopraelencati posso essere ritirati presso i Centri civici.

Per gli ulteriori casi di diritto di sosta, previsti al Capo 2° dell'ordinanza Nr. 254/2018, i relativi contrassegni sono ritirabili esclusivamente presso l' Ufficio Viabilità della Polizia Municipale

Informativa dati personali

(Pagina aggiornata il 6 luglio 2018)

Servizi
Responsabile

Dott.ssa Manuela Angeli

Dove rivolgersi

Centri Civici di quartiere
URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

Ripartizione2. Programmazione, Controllo e Sistema Informativo

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::