Aggiornamento del Piano Urbano del Traffico 2014

L'Aggiornamento al Piano Urbano del Traffico PUT 2014 approvato con Delibera di Consiglio nr. 3 del 20.02.2014 è un importante strumento di pianificazione della mobilità urbana che contiene i principali interventi previsti per il biennio successivo alla sua approvazione.

Esso si inserisce nel contesto dei piani strategici in vigore, in particolare il Masterplan e il Piano Urbano della Mobilità 2020, dei quali mantiene la visione complessiva, focalizzandosi però su specifici interventi programmati per l'immediato futuro.

Le misure e i progetti contenuti nel Piano si modellano sull'evoluzione della città di Bolzano e delle scelte di mobilità dei suoi cittadini, che le rilevazioni denotano particolarmente virtuosi, oltre ad una grande parte di persone che per motivi lavorativi o turistici transitano quotidianamente attraverso la città. In questo contesto vengono presentate numerose misure volte al potenziamento del trasporto pubblico, all'abbattimento delle barriere architettoniche e a favorire gli spostamenti a piedi e in bicicletta, con la finalità di sostenere le forme di mobilità dolce ed ecologica per una migliore fruizione degli spazi urbani ed un miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Sono previsti nuovi tratti di ciclabile a completamento della rete esistente e di collegamento fra i quartieri, alcuni esempi sono la ciclabile fra Casnova e Firmian, in via Claudia Augusta, a Ponte Adige.

Per agevolare la mobilità pedonale sono previsti diversi interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, l'ampliamento dei marciapiedi, la creazione di più punti dove potersi sedere, l'innalzamento ed il restringimento delle carreggiate stradali all'altezza degli attraversamenti pedonali, ma anche interventi infrastrutturali di riqualificazione di varie vie e piazze, da piazza Università a piazza Don Bosco e il mantenimento di servizi quali l'attività dei Nonni Vigili.

Un aspetto particolarmente saliente riguarda il potenziamento del trasporto pubblico, con la realizzazione di importanti tratti di corsia preferenziale in via Resia, via Roma, via Druso, il miglioramento continuo delle fermate e delle linee e l'introduzione di un sistema di collegamento estremamente efficiente lungo l'asse di via Druso.

Misure di moderazione del traffico sono previste soprattutto nelle zone residenziali, a tutela della sicurezza e della migliore qualità di vita degli abitanti. Sono inoltre presenti nel piano diversi aspetti legati alla gestione della sosta, sia su strada che in strutture interrate, prevedendo a breve una revisione dei criteri di assegnazione dei bollini colorati e del Piano dei Parcheggi.

Un aspetto trasversale a tutte le forme di mobilità e a tutti i progetti previsti nel Piano è costituito dalla sicurezza. Questo aspetto riveste un'importanza fondamentale e verrà messo in atto a livello infrastrutturale con interventi di messa in sicurezza di incroci e attraversamenti, la gestione delle fasi semaforiche, l'illuminazione, la realizzazione di rotatorie e altri interventi volti a ridurre la velocità dei veicoli, ma anche a livello culturale ed educativo con progetti di educazione stradale e sensibilizzazione.

È inoltre prevista l'adozione di una serie di strumenti tecnologici e il potenziamento di quelli esistenti sia per il monitoraggio e la gestione del traffico, che per l'illuminazione, la segnaletica e l'invio di informazioni agli utenti.