Seganala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

100 anni di unione del Comune di Dodiciville (Zw÷lfmalgreien) alla CittÓ di Bolzano

La CittÓ di Bolzano ha festeggiato il centenario (30.04.2011)

via Julius Perathoner (1917) (Apri l'immagine jpg, 32 Kilobyte, 438 per 280 pixel)
 

Dal 1░ gennaio 1911 Bolzano e Dodiciville (Zw÷lfmalgreien) costituiscono un unico grande Comune. Cento anni fa avvenne l'unificazione dei due Comuni sulla base di delibere democraticamente approvate da entrambe le amministrazioni, in armonia con quanto stabilito dalla legge provinciale dell'ottobre 1910.

Per dare un senso anche urbanistico al concetto di "Grande Bolzano" (Gro▀-Bozen) fu creata la nuova via Julius Perathoner (oggi via Piave), con il grande arco di Casa Amonn quale simbolo concreto della volontÓ di espansione della cittÓ di Bolzano, che negli anni precedenti la Prima Guerra Mondiale aveva vissuto un boom edilizio e una costante crescita demografica. Segni tangibili di questo irrompere della modernitÓ furono i numerosi edifici scolastici e il Museo civico, l'Azienda di elettricitÓ - le "Etschwerke" -, il nuovo Municipio e i collegamenti pubblici dentro e fuori la cittÓ (cremagliere del Renon e del Colle).

La festa dell'unificazione ebbe luogo il 6 gennaio 1911 nella sala del Consiglio Cittadino e fu una seduta straordinaria del Consiglio Comunale (vedi protocollo in allegato).
Erano riuniti, oltre ai consiglieri di Dodiciville e Bolzano, anche numerosi rappresentanti di spicco della vita pubblica quali il governatore tirolese (Statthalter) Barone Spiegelfeld, il Capitano distrettuale di Bolzano JohannááHaymerle, il vicesindaco di Innsbruck Dr. Erler, molti deputati della Dieta tirolese, generali e comandanti dell'esercito.
Il sindaco Julius Perathoner concluse il suo discorso con queste parole enfatiche: "Per la storia e per lo sviluppo della cittÓ inizia ora una nuova epoca."

I principali motivi dell'unificazione erano la crescita demografica dei due Comuni e il fabbisogno abitativo e di impiego. Inoltre la cittÓ di Bolzano aveva necessitÓ di un'area in cui espandere la propria economia. Nel 1910 Bolzano era una "cittÓ senza spazi": il comune catastale di Bolzano era di 0,69 km2 mentre il comune catastale di Dodiciville contava 33,12 km2 (e il comune catastale di Gries 18,42).

Secondo i dati del censimento austriaco del 1910 gli abitanti di Bolzano erano 13.640 e quelli di Dodiciville 9.558, in totale quindi 23.198. (Il Comune di Gries, indipendente fino al 1925, contava nel 1910 un numero di abitanti pari a 6.043, cosicchÚ l'agglomerato urbano si attestava su un totale di circa 30.000 abitanti). Dal 1900 il numero totale era cresciuto di quasi 10.000 persone, aumentando di quasi un terzo. Nel 1910 a Bolzano c'erano circa 750 case, circa 500 a Dodiciville, in totale 1.274 (Gries contava allora 515 case).

Rappresentanza politica di Bolzano negli anni 1910/11:
Sindaco Dr. Julius Perathoner, vicesindaco Paul Christanell; 7 consiglieri del Magistrato (Emil Amonn, Hans Forcher-Mayr, Ingenuin Hofer, Dr. Anton Kinsele, Anton Pattis, Eduard von S÷lder, Dr. Wilhelm von Walther); 25 consiglieri comunali (Franz von Banaston, Dr. Josef von Braitenberg, Josef Burgauner, Paul Casper, Karl Delug, Karl Erberl, Anton Frick, Tony Grubhofer, Josef Kerschbaumer, Anton Koranda, Max Liebl, Friedrich Marchesani, Anton Mutter, Alois Oberrauch, Hans Pircher (†), Alois Ranzi, Anton Reinstaller, Josef R÷ssler, Albert Schmidt, Franz Sch÷ch, Franz Staffler jun., Fritz von Tschurtschenthaler, Otto Wachtler, Heinrich Vieider, Dr. Anton von Walther); Alto Commissario del Magistrato cittadino Dr. Rudolph, Commissario del Magistrato Rudolf Pfister.

Rappresentanza politica di Dodiciville negli anni 1910/11:
Capo comune (Gemeindevorsteher) Dr. Franz von Hepperger; 9 consiglieri comunali (Josef Trafojer, Theodor Baur, Josef Schlechtleitner, Albert Canal, Peter Gasser, Franz Rottensteiner); 10 assessori (Johann Auhuber, Florian Egger, Alois Gelf, Alois Trafojer, Friedrich Groll, Josef Gruber, Alois Lageder, Anton Mumelter, Johann Scherlin, Peter Schlecht-leitner, Anton Zelger); Segretario Anton StŘrz.

Celebrazione
La CittÓ di Bolzano ha ricordatoáil centenario dell'unione dei due Comuni di Dodiciville e Bolzano con una Celebrazione, il 30 aprile 2011, in Piazza Municipio, cui hanno partecipato, oltre alle autoritÓ politiche, anche membri delle famiglie Perathoner ed Hepperger.

Allegati:

Julius Perathoner (1922) (Apri l'immagine jpg, 44 Kilobyte, 360 per 546 pixel)
Fabbrica di conserve Tschurtschenthaler a Dodiciville presso la ferrovia (Apri l'immagine jpg, 105 Kilobyte, 667 per 485 pixel)
Protocollo della seduta del Consiglio comunale del 6 gennaio 1911 in occasione della festa dell'unificazione (Apri l'immagine jpg, 22 Kilobyte, 414 per 660 pixel)
Pianta di Bolzano e di Dodiciville nel 1914, dalla guida di Karl P. Geuter "Bozen-Gries und Umgebung", Lipsia 1914 (Apri l'immagine jpg, 127 Kilobyte, 722 per 495 pixel)
Biglietto augurale del 1912 con i due territori comunali di Bolzano (rosso) e di Dodiciville (verde) (Apri l'immagine jpg, 59 Kilobyte, 496 per 616 pixel)
Protocollo, pag. 3 (Apri l'immagine jpg, 91 Kilobyte, 553 per 880 pixel)
Protocollo, pag. 4 (Apri l'immagine jpg, 101 Kilobyte, 563 per 896 pixel)
 
Condividi articolo:
 
  • Home
  • >Cultura
  • > In primo piano
  • > 100 anni di unione del Comune di Dodiciville (Zw÷lfmalgreien) alla CittÓ di Bolzano
CittÓ di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 ľ codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::