Cucina e tavola

Foto 1 di 11 
Pentola, sec. XVII-XVIII - pic
Cucina e tavola 

All'ambito domestico della cucina e della preparazione della tavola sono ascrivibili oggetti attinenti la lavorazione e la preparazione del cibo, la conservazione degli alimenti, la preparazione della tavola: stampi per il burro o da dolci, pestelli, mortai, mattarelli, pentole e paioli, treppiedi, zangole, colini, setacci, piatti, vassoi, boccali, brocche, posate, bottiglie, bicchieri. Realizzati in materiali diversi, quali terracotta invetriata, metallo, vetro, ceramica, osso, questi manufatti appartengono perlopiù al mondo rurale e contadino tirolese.
Un importante centro per la produzione di stoviglie in ceramica era la val Pusteria. Piatti e scodelle di grandi dimensioni (diametro fino a 70 cm) per contenere i Krapfen erano decorati con semplici motivi (stelle, spirali, intrecci, manogrammi di Maria o Gesù, pesci) e testimoniano il perdurare di motivi arcaici, sempre ripetuti nel tempo per il loro significato benaugurante e propiziatorio.
Sono stati catalogati posate, bottiglie, treppiedi.

La pentola con treppiede in bronzo (un esempio del sec. XVII-XVIII nell'immagine in alto) si utilizzava nel focolare aperto, posta sulle braci o appesa alla catena, per cucinare polente, minestre e minestroni di vario tipo. Per il grande valore che rivestiva questo accessorio domenstico, in casi di estrema necessità, veniva anche dato come pegno in cambio di denaro.

 
Pentola, sec. XVII-XVIII - pic
Cucina e tavola
Pentola, sec. XVII-XVIII - grande
Pentola, sec. XVII-XVIII
Bottiglie, sec. XVIII
Bottiglie, sec. XVIII
Bottiglie ad ombelico, sec. XVIII
Bottiglie ad ombelico, sec. XVIII
Bottiglia con nappe, sec. XVIII
Bottiglia con nappe, sec. XVIII
Bottiglia da grappa a forma di cane, sec. XVIII
Bottiglia da grappa a forma di cane, sec. XVIII
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::