Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Vendite straordinarie

Per vendite straordinarie si intendono le vendite di liquidazione, le vendite di fine stagione e le vendite promozionali nelle quali l'esercente dettagliante offre condizioni realmente favorevoli di acquisto dei propri prodotti.

Le vendite straordinarie di liquidazione possono essere effettuate solo quando il richiedente dimostri di dover vendere le proprie merci in conseguenza di una delle seguenti circostanze:

  • cessione, chiusura e trasferimento dell'azienda o di una sua succursale;
  • ristrutturazione dell'azienda (spesa minima di Euro 7.500,00) che comporti la chiusura dell'esercizio per almeno due settimane;
  • gravi calamità che hanno colpito l'azienda;
  • giubileo aziendale ogni venticinquesimo anno.

Le comunicazioni per la vendita straordinaria di liquidazione devono essere presentate al Comune competente per territorio prima della data d'inizio della vendita e devono riportare:

  • l'indirizzo dell'esercizio di vendita;
  • la data di inizio e del termina della vendita (per n massimo di 30 giorni);
  • le merci poste in vendita distinte per settori merceologici, con l'indicazione della quantità nonchè il prezzo praticato prima della vendita straordinaria e la misura dei ribassi.

Sono considerate vendite di fine stagione quelle forme di vendita durante le quali si mettono in vendita esclusivamente prodotti di carattere stagionale e si possono effettuare solamente in due periodi dell'anno, che sono determinati, per settori merceologici e per zone, dalla Camera di Commercio.

Le comunicazioni per la vendita promozionale devono essere presentate al Comune competente per territorio prima della data d'inizio della vendita, indicando la quantità nonchè la durata della manifestazione .

Tali vendite non possono essere effettuate nei 20 giorni antecedenti le vendite di fine stagione. Qualsiasi forma di pubblicazione è consentita solo a partire dal secondo giorno feriale antecedente l'inizio della singola vendita.

Per maggiori informazioni e/o per ricevere i moduli:

Ufficio Attività Economiche
Dove rivolgersi
Comune di Bolzano
Ufficio Attività Economiche e Concessioni
Palazzo Schgraffer - piazza Walther 1 - 1° piano
Fax 0471 997 407
Referente/i
Karin Amort (stanza 106) - Tel. 0471 997 552
Paola Beccati (stanza 106) - Tel. 0471 997 346
Evelyn Ausserer (stanza 106) - Tel. 0471 997 313
Orario lun, mar, mer, ven: 9.00-12.00
giovedì del cittadino: 8.30-13.00 e 14.00-17.30
Responsabile
Dott.ssa Fabiola Petilli
L'indirizzo e-mail del personale comunale è composto come segue: nome.cognome@comune.bolzano.it
Ripartizione
8. Ripartizione Patrimonio ed Attività Economiche
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::