Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Comunicazione dello svolgimento di manifestazioni di sorte locali e concorsi a premio

Per manifestazioni di sorte locali s'intendono lotterie, tombole e pesche (o banchi) di beneficenza che si svolgono in ambito locale, ovvero nel Comune di Bolzano.

Lo svolgimento di queste manifestazioni e dei concorsi a premio deve essere comunicato preventivamente agli organi competenti (almeno 30 gg prima) dai rappresentanti legali degli enti organizzatori.

Per  lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza la comunicazione va inviata a:

  • Ministero dell'Economia e delle Finanze,
    Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato,
    Ispettorato Compartimentale
    vicolo del Vò, 32 - 38100 Trento
    (vedi modulo allegato)
  • Sindaco del Comune di Bolzano
    presso Ufficio Attività Economiche e Concessioni
    vicolo Gumer, 7 39100 Bolzano - Piano terra
    (vedi modulo allegato).

Per i concorsi a premio, invece, è necessaria un'unica comunicazione al Ministero delle Attività Produttive,  utilizzando il prestampato da esso predisposto, disponibile presso le Camere di Commercio.

Ricordiamo inoltre che:

  • le manifestazioni devono essere rese pubbliche mediante affissione all'albo del Comune in cui si svolgono;
  • i premi di tombole, lotterie o pesche di beneficenza non possono consistere in denaro, titoli pubblici e privati, valori bancari o metalli preziosi, ma solo in servizi o beni mobili;
  • è vietata la vendita di biglietti e di cartelle a mezzo di ruote della fortuna o simili;
  • durante l'estrazione sarà presente un responsabile al controllo incaricato dall'ente organizzatore e delegato;
  • l'organizzatore deve fare una verifica sulle cartelle restate invendute.

Riferimento legislativo (solo per l'Alto Adige, in quanto Provincia Autonoma):
Circolare della Provincia Autonoma di Bolzano, del 20.02.2006.

Lotteria:
viene effettuata con la vendita di biglietti, numerati progressivamente, staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione. La vendita è limitata al territorio della provincia, sede della manifestazione. L'importo dei biglietti che si possono emettere non deve superare i 51.645,69 Euro.
Documentazione: comunicazioni ai due Enti sopracitati.

Tombola:
estrazione di numeri da 1 a 90, contrassegnati nella cartella portante la serie ed il numero progressivo. Vince la cartella che corrisponde per prima all'estrazione dei numeri.
Il numero delle cartelle non ha limitatazioni, ma i premi posti in palio non devono superare l'impoprto di 12.911,42 Euro.
La vendita delle cartelle è limitata al territorio del Comune nel quale avviene la tombola ed ai Comuni limitrofi.
Documentazione: alle comunicazioni ai due Enti deve essere allegato il regolamento di gioco; deve inoltre essere prestata a favore del Comune una cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi (viene fatta una verifica entro 30 giorni dall'estrazione: se tutti i premi sono stati consegnati ai vincitori, la cauzione può essere restituita all'organizzatore).

Pesca o banco di beneficenza:
consiste nella vendita di biglietti che non sono contrassegnati da una matrice, come il biglietto della lotteria; ad un determinato numero di questi biglietti sono abbinati i premi in palio.
Il ricavato della vendita dei biglietti (che è limitata al territorio del Comune in cui si effettua la manifestazione) non deve superare la somma di 51.645,69 Euro.
All'assegnazione dei premi dovrà essere presente un delegato incaricato dal Sindaco.
Documentazione: comunicazioni ai due Enti sopracitati.

Concorsi a premio:
le manifestazioni a premio hanno scopo pubblicitario, i vincitori sono individuati tramite estrazione o per merito personale dei concorrenti (capacità ad esprimere giudizi o pronostici relativi a determinate manifestazioni sportive o culturali, a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori, la cui valutazione è riservata a terzi o a una giuria incaricata).
Documentazione: comunicazione al Ministero delle Attività Produttive.
 

Informativa - 8.3 Ufficio Attività Economiche e Concessioni

Ufficio Attività Economiche
Dove rivolgersi
Comune di Bolzano
Ufficio Attività Economiche e Concessioni
Palazzo Schgraffer - piazza Walther 1 - 1° piano
Referente

Luciano Piscitelli (vicolo Gumer, piano terra) - Tel. 0471 997 400
In caso di assenza: Elisabetta Lucchini (stanza 107) - Tel. 0471 997 687

PEO
PEC
Orario lun, mer, ven: 9.00-12.00
mar: 8.30-13.00
giovedì del cittadino: 8.30-13.00 e 14.00-17.30
Ripartizione
8. Ripartizione Patrimonio ed Attività Economiche

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::