Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Comunicazione dello svolgimento di manifestazioni di sorte locali e concorsi a premio

Per manifestazioni di sorte locali s'intendono lotterie, tombole e pesche (o banchi) di beneficenza che si svolgono in ambito locale, ovvero nel Comune di Bolzano.

Lo svolgimento di queste manifestazioni e dei concorsi a premio deve essere comunicato preventivamente agli organi competenti (almeno 30 gg prima) dai rappresentanti legali degli enti organizzatori.

Per  lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza la comunicazione va inviata a:

  • Ministero dell'Economia e delle Finanze,
    Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato,
    Ispettorato Compartimentale
    vicolo del Vò, 32 - 38100 Trento
    (vedi modulo allegato)
  • Sindaco del Comune di Bolzano
    presso Ufficio Attività Economiche e Concessioni
    vicolo Gumer, 7 39100 Bolzano - Piano terra
    (vedi modulo allegato).

Per i concorsi a premio, invece, è necessaria un'unica comunicazione al Ministero delle Attività Produttive,  utilizzando il prestampato da esso predisposto, disponibile presso le Camere di Commercio.

Ricordiamo inoltre che:

  • le manifestazioni devono essere rese pubbliche mediante affissione all'albo del Comune in cui si svolgono;
  • i premi di tombole, lotterie o pesche di beneficenza non possono consistere in denaro, titoli pubblici e privati, valori bancari o metalli preziosi, ma solo in servizi o beni mobili;
  • è vietata la vendita di biglietti e di cartelle a mezzo di ruote della fortuna o simili;
  • durante l'estrazione sarà presente un responsabile al controllo incaricato dall'ente organizzatore e delegato;
  • l'organizzatore deve fare una verifica sulle cartelle restate invendute.

Riferimento legislativo (solo per l'Alto Adige, in quanto Provincia Autonoma):
Circolare della Provincia Autonoma di Bolzano, del 20.02.2006.

Lotteria:
viene effettuata con la vendita di biglietti, numerati progressivamente, staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione. La vendita è limitata al territorio della provincia, sede della manifestazione. L'importo dei biglietti che si possono emettere non deve superare i 51.645,69 Euro.
Documentazione: comunicazioni ai due Enti sopracitati.

Tombola:
estrazione di numeri da 1 a 90, contrassegnati nella cartella portante la serie ed il numero progressivo. Vince la cartella che corrisponde per prima all'estrazione dei numeri.
Il numero delle cartelle non ha limitatazioni, ma i premi posti in palio non devono superare l'impoprto di 12.911,42 Euro.
La vendita delle cartelle è limitata al territorio del Comune nel quale avviene la tombola ed ai Comuni limitrofi.
Documentazione: alle comunicazioni ai due Enti deve essere allegato il regolamento di gioco; deve inoltre essere prestata a favore del Comune una cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi (viene fatta una verifica entro 30 giorni dall'estrazione: se tutti i premi sono stati consegnati ai vincitori, la cauzione può essere restituita all'organizzatore).

Pesca o banco di beneficenza:
consiste nella vendita di biglietti che non sono contrassegnati da una matrice, come il biglietto della lotteria; ad un determinato numero di questi biglietti sono abbinati i premi in palio.
Il ricavato della vendita dei biglietti (che è limitata al territorio del Comune in cui si effettua la manifestazione) non deve superare la somma di 51.645,69 Euro.
All'assegnazione dei premi dovrà essere presente un notaio o una persona designata dalla Camera di Commercio o un suo delegato.
Documentazione: comunicazioni ai due Enti sopracitati.

Concorsi a premio:
le manifestazioni a premio hanno scopo pubblicitario, i vincitori sono individuati tramite estrazione o per merito personale dei concorrenti (capacità ad esprimere giudizi o pronostici relativi a determinate manifestazioni sportive o culturali, a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori, la cui valutazione è riservata a terzi o a una giuria incaricata).
Documentazione: comunicazione al Ministero delle Attività Produttive.

Ufficio Attività Economiche
Dove rivolgersi
Comune di Bolzano
Ufficio Attività Economiche e Concessioni
Palazzo Schgraffer - piazza Walther 1 - 1° piano
Fax 0471 997 407
Referente

Luciano Piscitelli (vicolo Gumer, piano terra) - Tel. 0471 997 400
In caso di assenza: Elisabetta Lucchini (stanza 107) - Tel. 0471 997 687

E-mail
L'indirizzo e-mail del personale comunale è composto come segue:
nome.cognome@comune.bolzano.it
Orario lun, mar, mer, ven: 9.00-12.00
giovedì del cittadino: 8.30-13.00 e 14.00-17.30
Ripartizione
8. Ripartizione Patrimonio ed Attività Economiche

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::