Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Servizio Scuole dell'Infanzia - Certificazione di qualità UNI EN ISO 9001 : 2015

Certificazione ISO 9001 (Apri l'immagine , 457 Kilobyte, 1701 per 1382 pixel)

Certificazione ISO 9001

 

Il Servizio Scuole dell'Infanzia, si impegna ad offrire ai cittadini condizioni e requisiti ottimali, assicurando servizi di alta qualità e migliorando con continuità le proprie prestazioni.

Il Servizio Scuole dell'Infanzia del Comune di Bolzano ha progettato e implementato un Sistema di Gestione per la Qualità in ottemperanza a tutti i requisti contenuti nella norma ISO 9001:2015, in particolare per i processi di ristorazione e di sanificazione nelle Scuole dell'Infanzia, la pianificazione strategica e la gestione amministrativa dei clienti.

Politica della Qualità

"I servizi erogati dal Servizio Scuole dell'Infanzia consistono nell'agevolare l'accessibilità del servizio alle esigenze della famiglia e del/la bambina/o e di garantire ambienti sani, idonei e sicuri sia rispetto alle attività svolte che rispetto all'alimentazione".

Si tratta di mettere al centro la persona, in questo caso le famiglie e i bambini che frequentano la scuola d'infanzia, offrendo un servizio adeguato ai loro bisogni.

Riteniamo che Sanificazione e Ristorazione Collettiva siano elementi indispensabili affinchè il bambino possa trarre ogni beneficio possibile anche dal punto di vista educativo.

In questo senso la soddisfazione del cliente ed il miglioramento continuo del servizio offerto sono elementi fondanti del Servizio Scuole dell'Infanzia e del relativo sistema qualità.

Gli obiettivi principali per garantire la qualità del servizio sono riconducibili:

•        al cliente istituzionale, la Provincia Autonoma di Bolzano, ovvero al sistema educativo provinciale, che è l'istituzione preposta all'insegnamento. E' impegno dell'Amministrazione comunale consentire ed agevolare lo svolgimento dell'attività educativa in ambienti idonei, sicuri, agevoli, sani e belli;

•        agli utenti, i bambini e le famiglie, destinatari finali dei servizi erogati. E' inoltre compito dell'Amministrazione soddisfare il fabbisogno in termini di iscrizioni;

•        al personale operativo ed amministrativo in servizio presso il Servizio Scuole dell'Infanzia.

In sintesi, il Servizio Scuole dell'Infanzia intende rispondere ai bisogni dichiarati del cliente e a quelli potenziali risultanti dall'analisi di contesto:

  • attraverso la cura dell'alimentazione del bambino, privilegiando un'alimentazione biologica e sostenibile, con particolare attenzione all'adozione di menù approvati dal servizio di dietetica e nutrizione clinica dell'ASL e con la possibilità di personalizzazione nei casi previsti dal regolamento comunale;
  • assicurando nei limiti del possibile la vicinanza delle strutture per l'infanzia alle abitazioni degli utenti (stradario);
  • garantire che gli spazi destinati ai bambini siano adeguati, in termini di dimensione, di presenza di aree verdi, di pulizia (attraverso l'utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale), di sicurezza, in conformità agli standard e ai vincoli previsti dalle vigenti direttive. Ciò è reso possibile da un'attenta progettazione delle nuove strutture, dalla pianificazione degli interventi di adeguamento e ristrutturazione degli stabili e dei locali;
  • garantire la funzionalità e la sicurezza di attrezzature, macchinari, impianti, arredi, attraversa una regolare manutenzione;
  • adottando un sistema di autocontrollo, per tutti i processi relativi ai servizi di ristorazione e sanifciazione, con adeguata formazione del personale operativo;
  • garantire il corretto trattamento dei dati personali in ambito pubblico, al fine di assicurare le garanzie e gli adempimenti posti a tutela dei diritti delle persone e della sicurezza delle informazioni, e di migliorare i rapporti fra amministrazione e cittadino sul piano della tutela dei diritti della persona;
  • garantire risorse umane idonee per numero e competenze;
  • prevedere una mirata e costante attività di formazione del personale;
  • razionalizzare le spese, tenendo conto delle risorse disponibili e dei vincoli di bilancio;
  • intensificare le relazioni con altri enti o interlocutori interessati promuovendo incontri per individuare obiettivi comuni e possibili sinergie, realizzando progetti di effettiva collaborazione.

Ovvero, CONSIDERARE LA/IL BAMBINA/O COME IL PUNTO DI PARTENZA E DI ARRIVO DI TUTTO IL NOSTRO LAVORO

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::