Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Sistema di indicatori per la misura del benessere nel Comune di Bolzano

Negli ultimi anni il dibattito sulla misurazione del benessere degli individui e delle città è emerso prepotentemente all'attenzione dell'opinione pubblica. Le crisi (alimentare, energetica e ambientale, finanziaria, economica, sociale) hanno reso urgente lo sviluppo di nuovi parametri di carattere statistico in grado di guidare sia i decisori politici nel disegno degli interventi sia i comportamenti individuali delle imprese e delle persone.

Ferma restando l'importanza del Prodotto interno lordo (Pil) come misura dei risultati economici di una collettività, è ampiamente riconosciuta la necessità di integrare tale misura con altri indicatori di carattere economico e indicatori ambientali e sociali che rendano esaustiva la valutazione sullo stato e sul progresso di una società.

Inoltre le ricerche svolte in questo campo ci dicono che, allo stato attuale, non esiste un unico indicatore statistico capace di rappresentare lo stato di benessere di una società ma che bisogna fare riferimento ad una pluralità di misure.

Gli indicatori di seguito scelti e pensati per descrivere il benessere della città di Bolzanoi sono disponibili a livello comunale o almeno provinciale. Per allargare la base informativa, nei casi in cui non è stato possibile arrivare al dettaglio comunale si è scelto di considerare la provincia di Bolzano, che può costituire una proxy per la città capoluogo e che inoltre viene individuata come ambito territoriale di riferimento dalla normativa sulle città metropolitane. In questo modo si è ritenuto integrare gli indicatori esistenti puramenti economici con quelli atti a rispecchiare il benessere economico sotto i profili della produttività complessiva del territorio nonché della risultante disponibilità della popolazione di spesa e di consumo, non tralasciando ovviamente i connessi aspetti dinamici (variazione nel tempo) e patologici (profili di sofferenza) all'interno del sistema economico-finanziario complessivo.

In particolare:
Il PIL e il Valore aggiunto riflettono la crescita economica complessiva e quindi le condizioni basilari del grado del benessere economico, il reddito disponibile pro capite e pro famiglia invece la capacità media di "vivere" lo stesso.
Il grado di istruzione facilita la comprensione del grado di corrispondenza dei requisiti individuali alle esigenze produttive del territorio, mentre i tassi di occupazione/disoccupazione segnalano i sintomi di sofferenza del sistema stesso, insieme a fallimenti e protesti che denotano più in generale lo stato di salute del sistema economico/finanziario in toto.

I consumi delle famiglie per singole voci (in primis abitazione e alimentazione) indica livello e qualità del benessere nella vita quotidiana, mentre infine i profili inerenti al sistema bancario ed assicurativo locale sono indici di capacità e di abitudini della popolazione in termini di gestione delle risorse non principalmente destinate alle esigenze primarie.

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::