Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Separazione e divorzio

Il decreto legge n. 132/2014, convertito nella legge n. 162/2014, ha introdotto nuove modalità per la separazione consensuale dei coniugi, per il divorzio congiunto e per la modifica delle condizioni di separazione e di divorzio.

I coniugi o ex coniugi possono ricorrere a un:

  • accordo mediante negoziazione assistita davanti all'avvocato (art. 6)

oppure

  • accordo davanti all'Ufficiale di stato civile (art. 12)

Entrambe le modalità sono equiparate ai provvedimenti giudiziali.

In seguito all'entrata in vigore della Legge n. 55 del 6 maggio 2015, i termini di separazione per pervenire al divorzio sono ridotti a 6 mesi nel caso di separazione consensuale, ad un anno nel caso di separazione giudiziale

L'art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall'11 dicembre 2014, la possibilità per i coniugi o ex coniugi di comparire davanti all'Ufficiale di stato civile per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

Si può ricorrere a tale modalità semplificata quando i coniugi richiedenti:

  1. non abbiano in comune figli minori o maggiorenni incapaci/portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti;
  2.  a condizione che l'accordo non contenga patti di trasferimento patrimoniale. L'accordo può contenere pattuizioni aventi per oggetto l'assegno periodico (assegno di mantenimento e divorzile). 

L'assistenza degli avvocati difensori è facoltativa.

Se gli sposi non conoscono la lingua italiana o tedesca devono essere accompagnati da un interprete.

Competente a ricevere l'accordo è il Comune di:

  • iscrizione dell'atto di matrimonio civile (luogo in cui è stato celebrato)
  • trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato con il rito concordatario o altri riti religiosi o celebrato all'estero da due cittadini italiani o da un cittadino italiano e un cittadino straniero
  • residenza di almeno uno dei coniugi

Note:

  • Fase 1: appuntamento per firmare l'accordo davanti all'ufficiale di Stato civile presso ufficio Matrimoni - Via Vintler, 16 - I piano, stanza 1.05;
  • Fase 2: appuntamento per firmare e confermare l'accordo (dopo almeno 30 giorni).

Costo: Nel giorno dell'accordo le parti dovranno esibire all'ufficio copia dell'avvenuto versamento del diritto fisso di cui all'art. 12, c. 6 della legge 162/2014, pari a € 16,00.

Il pagamento può essere effettuato:

  • presso la Tesoreria del Comune di Bolzano Vicolo Gumer, 7 (piano terra)
  • sul conto bancario IBAN:
    • IT 28 A 05856 11613 080571315836
  • sul C/C postale IBAN:
    • IT 18 L 07601 11600 000000275396

Causale: diritto fisso art. 12 comma 6, legge 162/2014.

Dove rivolgersi
Responsabile

Dott.ssa Donatella Lorenzi de Pretis

Dove rivolgersi

Ufficio Servizi Demografici - Ufficio Matrimoni
Via Vintler, 16 - I piano, stanza 1.05

Orario

lun - ven: ore 8.30-13.00
sab: ore 8.30-12.00

E-mail

1.4.0@comune.bolzano.it

Tel.

0471 997139

Fax 0471 997137
Ripartizione1. Affari Generali e Personale
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::