Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Promemoria sulla legge 9 dicembre 1998 n. 431

La nuova disciplina sulle locazioni degli immobili abitativi, legge 431 del 9 dicembre 1998, ha introdotto due tipi di stipulazione e rinnovo dei contratti d'affitto:

  • il contratto a canone libero;
  • il contratto a canone concordato.

Contratti a canone libero
In questo caso, le parti possono stipulare contratti di locazione con durata non inferiore a quattro anni, decorsi i quali i contratti vengono rinnovati per altri quattro anni, fatti salvi i casi previsti dalla legge.
L'entità del canone è definita autonomamente dalle parti.

Contratti a canone concordato (art. 2 comma 3)
Le parti possono stipulare contratti di locazione, definendo il valore del canone, la durata del contratto e altre condizioni contrattuali, sulla base di quanto stabilito in appositi accordi definiti in sede locale fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative, che provvedono alla definizione di contratti tipo.
Questi contratti non possono avere durata inferiore ai tre anni (a meno che non siano contratti di natura "transitoria"), scaduti i quali, ove le parti non concordino sul loro rinnovo, il contratto è prorogato di diritto per due anni.

Note
La stipula di contratti di locazione a canone concordato dà diritto ad agevolazioni fiscali sia per i conduttori sia per i proprietari; per questi ultimi sono previste anche agevolazioni riferite all'ICI.
Le agevolazioni ICI si applicano anche ai contratti di locazione per studenti universitari stipulati ai sensi della legge 431/98

Ricerca - Generico
  • Home
  • >Servizi
  • >ICI
  • Guida all'ICI
  • > Promemoria sulla legge 9 dicembre 1998, n.431
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::