Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 12.01.2010 15:57
Rubrica:  [Cultura]  [Manifestazioni ed eventi] 

Fascismo di confine: convegno a Bolzano

La locandina del convegno (Apri l'immagine jpg, 26 Kilobyte, 305 per 431 pixel)

La locandina del convegno

 
Venerdì 15 gennaio ore 18.00 / Municipio Sala di Rappresentanza

"Fascismo di confine: che cos'è? Un modello laboratorio per il resto d'Italia, una semplice propaggine periferica o entrambe le cose? "Essere di confine" non significa anche diventare modello per i paesi al di là del confine? E se questo è vero, in che termini ciò accade? Sono molte le domande che si affollano intorno a tale tematica: non tutte hanno trovato risposta". (Anna Maria Vinci)
L'assessorato alla Cultura del Comune di Bolzano attraverso l' Archivio Storico ed  il Gruppo di ricerca "Storia e regione / Geschichte und Region" promuovono una conferenza su questi temi venerdì 15 gennaio in Sala di Rappresentanza del Municipio a partire dalle ore 18.00.  Nel corso di una conferenza stampa la presentazione dell'appuntamento da parte del sindaco Luigi Spagnolli, dell'assessore alla Cultura Primo Schoensberg, degli storici Andrea Bonoldi e Giorgio Mezzalira (Storia e regione) e Hannes Obermair direttore dell'Archivio Storico del Comune.

Un' occasione per approfondire la ricerca condotta sul fascismo al confine settentrionale e orientale e che permette di affrontare in termini nuovi e comparativi l'avvento del regime nelle tre zone di confine (Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Valle d'Aosta). La focalizzazione sull'analisi di quelli che possono essere considerati come dei caratteri propri e specifici del fascismo, rappresenta una chiave interpretativa interessante per leggere ed inquadrare compiutamente la storia del Ventennio nelle province di confine, quella di Bolzano compresa.

"Perchè un convegno dedicato a questo tema? Perchè a Bolzano non sono mai abbastanza le occasioni di approfondimento legate al passato nel nostro territorio, per quanto doloroso esso posso essere stato. Inoltre perchè il tema della memoria tocca sensibilità diverse e l'unico sistema per una riflessione ragionevole e condivisa  su di essa non può che passare attraverso l'approfondimento storico che si basa anche e soprattutto, su basi scientifiche". Così il sindaco e l'assessore alla Cultura parlando del convegno che metterà a confronto "Il fascismo al confine orientale (Trieste) con l'intervento di Anna Maria Vinci, quello occidentale (Valle d'Aosta) con Tullio Omezzoli e quello in Alto Adige  tra il Brennero e Salorno con Stefan Lechner".

(mp)

Download:

 
Conferenza stampa: da sx Mezzalira, Bonoldi, Spagnolli, Schoensberg e Obermair  (Apri l'immagine jpg, 1,365 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

Conferenza stampa: da sx Mezzalira, Bonoldi, Spagnolli, Schoensberg e Obermair

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::