Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 26.01.2012 12:43
Rubrica:  [Cultura]  [Manifestazioni ed eventi] 

Ex Lager di via Resia: inaugurate nuove tabelle esplicative

Le nuove tabelle dedicate all'ex Lager di via Resia (Apri l'immagine jpg, 1,432 Kilobyte, 2896 per 1944 pixel)

Le nuove tabelle dedicate all'ex Lager di via Resia

 
I nuovi pannelli collocati nel sottopasso di accesso all'ex Lager ne descrivono il ruolo e la vita all'interno

In occasione della Giornata della Memoria (27 gennaio 2012) e all'interno delle molte iniziative della Città di Bolzano per celebrarla, l'assessora alla Cultura del Comune di Bolzano Patrizia Trincanato ha presentato le nuove targhe posizionate nel sottopasso di accesso all'ex Lager di via Resia che forniscono informazioni (in italiano, tedesco e inglese), testi, foto, testimonianze sulla vita nel Lager e sul triste ruolo di questo luogo nella storia di Bolzano e del nazionalsocialismo di frontiera. Sono inoltre illustrate le iniziative promosse dalla Città di Bolzano - Archivio Storico per recuperare, conservare e trasmettere la memoria storica della nostra città relativamente a questo particolare periodo storico.

"Capire la storia- ha detto Trincanato presentando l'iniziativa- è possibile, conoscerla è indispensabile". Alla cerimonia di stamane che ha preceduto quelle istituzionali di domani venerdì 27 gennaio con deposizione di corone al Muro del Lager , al Cimitero Ebraico e sulla tomba del martire Manlio Longon, hanno partecipato oltre ai responsabili del progetto dell'assessorato alla Cultura -Archivio Storico Carla Giacomozzi, Peter Brannick, Hannes Obermair e Silvia Spada anche autorità cittadine e rappresentanti di enti ed istituzioni (Anpi, Comunità Ebraica) impegnati nella Memoria, per non dimenticare.  

Il testo introduttivo ai pannelli sul lato sinistro, dal titolo "Come si ricorda", recita :
"Conservare il luogo in cui sono avvenuti fatti storici di rilievo è un modo per trasmetterne la memoria alle future generazioni e per "non dimenticare" ciò che è accaduto. Recuperato, comunicato e frequentato, il luogo di storia diventa esso stesso una fonte, e aiuta a collocare i fatti nello spazio. Dal 1995 ad oggi molti sono stati gli interventi che il Comune di Bolzano ha pensato e promosso per dare valore a questo luogo di storia, per conservarlo, restaurarlo, renderlo fruibile e valorizzarlo.
Le istanze del Comune di Bolzano sono state condivise dalla cittadinanza e da istituzioni importanti per la memoria quali la Comunità Ebraica di Merano, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI), l'Associazione Nazionale Ex Deportati (ANED) e l'Associazione Nazionale Ex Internati Militari (ANEI
)".

Sui pannelli di destra invece, si legge "Che cosa si ricorda" ovvero:
"Ricordiamo qui la storia del Lager nazista di Bolzano, luogo di concentramento e transito per migliaia di civili dall'estate del 1944 ai primi giorni di maggio 1945. Deportate e deportati "parlano" attraverso le testimonianze cartacee e documentali donate all'Archivio Storico della Città di Bolzano affinché sia conservata autorevole memoria di quanto è accaduto. L'Archivio Storico ha avviato il Progetto di fonti orali "Testimonianze dai Lager", reperibile online sui siti internet indicati".

Testi e traduzioni:
Carla Giacomozzi, Peter Brannick, Hannes Obermair
Info:
www.comune.bolzano.it / Cultura / Progetto "Storia e memoria: il Lager di Bolzano"
www.testimonianzedailager.rai.it
www.lageredeportazione.org

Città di Bolzano
Ufficio Servizi museali e storico-artistici - Servizio Archivio Storico
Portici 30, archiviostorico@comune.bolzano.it

 

(mp)

Download:

 
Gli intervenuti all'inaugurazione delle tabelle (Apri l'immagine jpg, 1,422 Kilobyte, 2896 per 1944 pixel)

Gli intervenuti all'inaugurazione delle tabelle

Dettaglio tabella (Apri l'immagine jpg, 1,408 Kilobyte, 2896 per 1944 pixel)

Dettaglio tabella

Per non dimenticare, Passaggio della Memoria (Apri l'immagine jpg, 557 Kilobyte, 1944 per 2896 pixel)

Per non dimenticare, Passaggio della Memoria

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::