Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 03.07.2012 10:48
Rubrica:  [Cultura] 

L' Oggetto del Mese all'Archivio Storico

Ogetto del Mese - Una finestra su Gries (Apri l'immagine jpg, 128 Kilobyte, 1090 per 618 pixel)

Ogetto del Mese - Una finestra su Gries

 
Una finestra su Gries. Il documento esposto sotto i Portici è datato 1913 e raffigura il territorio

L'"Oggetto del Mese"  di luglio proposto dall'assessorato alla Cultura del Comune  questa volta esposto all'InfoPoint dell'Archivio Storico della Città di Bolzano sotto i Portici presenta: "Una finestra su Gries"

Il documento esposto è datato 1913 e raffigura il territorio di Gries. Vi figurano ben leggibili i quartieri, le strade, gli edifici pubblici e privati nonché due comuni confinanti: l'esteso Comune di Dodiciville-Zwölfmalgreien - in realtà democraticamente inglobato dal Comune di Bolzano nel 1911 - e la "piccola" città di Bolzano.
Gries è oggi un quartiere di Bolzano ma fino al 1925 era un comune autonomo molto esteso, sia in pianura sia in montagna, sulla riva orografica destra del torrente Talvera e del fiume Isarco. Dal Cinquecento sono documentati nel comune di Gries ben sette quartieri: Hof o Dorf, intorno all'odierna piazza Gries e sede dell'amministrazione comunale, della scuola e del monastero benedettino di Muri-Gries, Mauritzing (Haimgarten), Quirein, Fagen, Guntschna, St. Georgen, Sand. A motivo della grande ricchezza produttiva ed edilizia del territorio e della forte frequentazione turistica della cittadina, nel 1901 il Comune di Gries ottenne dall'imperatore d'Austria Francesco Giuseppe I l'elevazione a Comune Mercantile (Marktgemeinde).
Nel 1912 il Comune di Gries incaricò l'architetto Richard Müller (1877-1930) di Dresda di redigere il piano regolatore generale comunale qui esposto, per poter così regolamentare il futuro sviluppo edilizio ed economico di Gries.
L'Archivio Storico della Città di Bolzano conserva una cospicua parte dell'archivio dell'ex Comune di Gries, dal XVI secolo al 1925, anno dell'unione forzata di Gries a Bolzano da parte del regime fascista. Il territorio dell'ex comune di Gries corrisponde oggi al comune catastale di Gries.

(mp)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::