Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 27.09.2012 10:20
Rubrica:  [Cultura]  [Manifestazioni ed eventi] 

La Città ricorda il 90° della Marcia su Bolzano

Milizie fasciste marciano in via Portici (Apri l'immagine jpg, 32 Kilobyte, 473 per 359 pixel)

Milizie fasciste marciano in via Portici

 
Martedì 2 ottobre dalle ore 9.00 incontro con gli studenti, intitolazione Passaggio Perathoner e targa in Municipio

La Città di Bolzano intende ricordare con una cerimonia pubblica il 90° Anniversario dell'occupazione fascista del Municipio di Bolzano del 2 ottobre 1922 e le conseguenti dimissioni forzate del sindaco Julius Perathoner e del Consiglio comunale eletto appena 8 mesi prima.

La commemorazione in programma martedì 2 ottobre prevede alle ore 11.30 la cerimonia d'intitolazione  alla memoria del sindaco Julius Perathoner del Passaggio sotto casa Amonn tra piazza Municipio e via Piave. Seguirà alle ore 12.00 in Municipio l'apposizione di una targa che ricorda i fatti della "Marcia su Bolzano". Previsti interventi da parte del Sindaco e del Vicesindaco di Bolzano.

Tali cerimonie saranno precedute da un incontro per le scuole superiori di Bolzano in programma a partire dalle ore 9.00 nella Sala di Rappresentanza del Municipio. Previsti interventi del Sindaco Luigi Spagnolli, del  Vice Klaus Ladinser dell'Assessora alla Cultura Patrizia Trincanato e degli storici Stefan Lechner (Der "Marsch auf Bozen" und der Sturz Perathoners 1922 - Ereignisse und Bilanz), Hannes Obermair (Die Amtszeit von Bürgermeister Julius Perathoner - eine Ära?) e Alessandra Spada (Pecori-Giraldi, Credaro e Tolomei: lo stato italiano tra liberalismo, nazionalismo e fascismo).

 Info a cura dell'Archivio Storico del Comune di Bolzano

Novant'anni  fa milizie fasciste, con la complicità degli organi statali, prendono il potere a Bolzano. L' 1 e 2 ottobre 1922 i fascisti organizzano la "marcia su Bolzano" che culmina nell'occupazione del Municipio e le conseguenti dimissioni del consiglio comunale e del sindaco Dr. Julius Perathoner, il quale democraticamente eletto amministrò la città di Bolzano dal 1895 al 1922. Gli eventi, preludio della ben più nota "marcia su Roma" di Mussolini del 28 ottobre, segnarono l'inizio della dittatura autoritaria del fascismo e ebbero pertanto un significato che trascende la sfera regionale.

Cronologia dell'assalto fascista del 2 ottobre 1922 al Municipio di Bolzano ("Marcia su Bolzano")

- 22 gennaio 1922: libera e democratica elezione del consiglio comunale di Bolzano
- 14 giugno 1922: decreto legislativo del re Vittorio Emanuele di conferma dell'elezione del sindaco Dr. Julius Perathoner, del vicesindaco Dr. Paul Christanell e della giunta
- 29 settembre 1922: telegramma del commissario governativo di avvenuta revoca di tale conferma da parte del re, violando così il regolamento in vigore e lo statuto cittadino
- 1 e 2 ottobre 1922: "marcia su Bolzano" - squadre fasciste (ca. 3000 squadristi da tutta l'Alta Italia), su diretto ordine di Mussolini e capeggiate da Achille Starace, Francesco Giunta, Roberto Farinacci e Alberto De Stefani occupano, senza che la polizia interviene, la "Elisabethschule" in via Cassa di Risparmio, ribattezzandola in "Scuola Regina Elena"
- 2 ottobre 1922: viene occupato il Municipio di Bolzano chiedendo le dimissioni del Consiglio cittadino e del sindaco e issando sul balcone le bandiere e gli stendardi degli squadristi (con discorso di De Stefani)
- 3 ottobre 1922: dopo la revoca del suo mandato da parte del governo Facta, dimissioni del sindaco, del vicesindaco e della giunta intera, riunitasi a tal scopo nella Camera di Commercio sotto i Portici. Il consigliere Alois Told legge la lettera d'addio di Julius Perathoner, non presente, redatta ancora il 2 ottobre ("Wenn nicht alle Anzeichen trügen, geht die deutsche Bevölkerung von Bozen sehr trüben Zeiten entgegen").
- 4 ottobre 1922: nomina del commissario prefettizio Augusto Guerriero che assume anche l'amministrazione comunale di Bolzano (sino al 22 febbraio 1923)
- 5 ottobre 1922: demissioni del commissario generale civile Luigi Credaro
- 28 ottobre 1922: "Marcia su Roma" - presa di potere ufficiale da parte del Partito Nazionale Fascista in Italia (Mussolini ottiene la nomina a capo del Governo da parte di re Vittorio Emanuele III il 30 ottobre) e definitivo dissolvimento dei resti dello Stato liberale.
 

(mp)

Download:

 
Il sindaco Julius Perathoner in un ritratto di Alois Delug del 1909 (Apri l'immagine jpg, 21 Kilobyte, 301 per 366 pixel)

Il sindaco Julius Perathoner in un ritratto di Alois Delug del 1909

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::