Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 08.01.2019 17:48
Rubrica:  [Famiglia e sociale]  [Varie] 

Verso le elezioni della Consulta Immigrati di Bolzano

Consulta Immigrati (Apri l'immagine jpg, 11 Kilobyte, 155 per 162 pixel)

Consulta Immigrati

 
Appuntamento in programma il 7 aprile. Termine per la presentazione delle candidature: 17 gennaio

Nel corso di una conferenza stampa in municipio, l'Assessore alle Poltiche Sociali del Comune Yuri Andriollo ha presentato le modalità di rinnovo della Consulta Immigrati ovvero dei cittadini extracomunitari e apolidi residenti a Bolzano. Le elezioni per il rinnovo della Consulta avranno luogo domenica 7 aprile 2019  nella Sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano in vicolo Gumer 7. Le candidature vanno però presentate entro il prossimo 17 gennaio.

La Consulta è un organo consultivo del Comune eletto da  cittadini di Paesi non appartenenti all'Unione Europea o apolidi residenti nel capoluogo. Le prime elezioni a Bolzano si sono tenute il  24 maggio del 2004.  L'Assessore Andriollo ha ricordato che l'amministrazione cittadina ha voluto dare "una forma ufficiale di rappresentanza ai cittadini stranieri residenti nel Comune di Bolzano ed in possesso di un regolare titolo di soggiorno per favorire la partecipazione democratica nei confronti dell'amministrazione comunale e creare un dialogo, in forme riconosciute e costruttive, ovvero un ponte fra i bisogni e le aspettative dei cittadini stranieri ed i bisogni e le aspettative della cittadinanza in generale ed essere quindi punto di riferimento ed interlocutore riconosciuto e stabile con l'ente locale".

La Consulta serve a far conoscere alle istituzioni che governano la Città,  le condizioni di vita ed i problemi di inserimento dei residenti stranieri. E' un punto di riferimento per chi governa per ricevere informazioni e confrontarsi con i problemi degli stranieri. Inoltre promuove progetti, attività ed iniziative per favorire il dialogo e l'integrazione fra diverse culture. La Consulta è composta da un minimo di cinque componenti, fino ad un massimo di venti e può costituire al suo interno delle commissioni di lavoro su specifiche tematiche, delle quali possono far parte anche esperti o rappresentanti di enti ed istituzioni pubbliche o private. La Consulta elegge al suo interno un presidente ed un vicepresidente, che la rappresentano nei confronti del Comune e della cittadinanza. L'organismo rimane in carica fino alla scadenza del mandato del Consiglio Comunale.

Il direttore della Ripartizione  Servizi alla Comunità locale Carlo Alberto Librera, ha chiarito che può candidarsi per la Consulta chi al 7 gennaio 2019 è cittadino di uno Stato estero che non è membro dell'Unione Europea o status di apolide e abbia compiuto 18 anni, sia in possesso di un titolo di soggiorno valido o in corso di rinnovo, risulti essere iscritto all'anagrafe di un Comune della Provincia di Bolzano, non sia incorso in una delle cause escludenti il diritto di elettorato attivo secondo la normativa in vigore per le elezioni del Consiglio comunale.

Il modulo per presentare la candidatura può essere ritirato in Comune-Ufficio Relazioni con il pubblico, vicolo Gumer, 7 e nei Centri Civici  (Centro-Piani-Rencio - vicolo Gumer 7 (piano terra edificio comunale); Oltrisarco-Aslago - piazza Angela Nikoletti 4, 1° piano; Europa-Novacella - via Dalmazia 30/C; S.Giovanni Bosco - Piazza S. Giovanni Bosco 17; Gries-S. Quirino - Piazza Gries 18 (Antico Municipio di Gries). Servono inoltre un documento di identità valido, il permesso di soggiorno o carta di soggiorno, il certificato generale del casellario giudiziale da ritirare presso il Tribunale di Bolzano

Il termine per la presentazione delle candidature è fissato alle ore 13.00 del 17.01.2019, presso l'URP e i Centri Civici. Ogni candidatura dovrà essere sostenuta da un minimo di 10 firme autenticate di elettori  della Consulta (I firmatari dovranno quindi presentarsi, muniti di carta di identità e titolo di soggiorno (carta o permesso di soggiorno), presso l'URP o presso i Centri civici e apporre la propria firma entro il 6 febbraio 2019 alle ore 12.30). L'amministrazione comunale, una volta verificati i requisiti del/la candidato/a e la validità delle firme di sostegno, comunicherà l'accettazione della candidatura. Ogni candidatura può essere sottoscritta da persone aventi i seguenti requisiti: cittadino di uno stato che non è membro dell'Unione Europea o apolide, abbia compiuto 18 anni, sia in possesso di un titolo di soggiorno valido o in corso di rinnovo, risulti iscritto all'anagrafe dei residenti del Comune di Bolzano.

Per poter votare è necessario essere iscritti nell'elenco depositato presso l'Ufficio di Gabinetto del Sindaco (ai sensi dell'art. 6 del Regolamento) e, alla data fissata per le elezioni, possedere i seguenti requisiti: essere cittadino di uno stato che non è membro dell'Unione Europea o apolide, avere un titolo di soggiorno valido o in corso di rinnovo, aver compiuto 18 anni, essere iscritto all'anagrafe dei residenti del Comune di Bolzano, non essere incorso in una delle cause escludenti il diritto di elettorato attivo ai sensi della normativa vigente per le elezioni del Consiglio comunale (escluso il requisito ex DPR n.50 del 01.02.1973)

Per maggiori informazioni:
Ripartizione Servizi alla Comunità locale 0471/997524 o 0471/ 997440
www.comune.bolzano.it

(mp)
 
L'Ass Andriollo (a sx) e Carlo Alberto Librera (Apri l'immagine jpg, 1,343 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

L'Ass Andriollo (a sx) e Carlo Alberto Librera

Presentate le modalità di elezione della Consulta Immigrati (Apri l'immagine jpg, 1,578 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

Presentate le modalità di elezione della Consulta Immigrati

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::