Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 28.01.2019 16:08
Rubrica:  [Politica e amministrazione comunale] 

Giunta comunale di Bolzano. Conferenza stampa Sindaco Caramaschi

Municipio (Apri l'immagine jpg, 435 Kilobyte, 2018 per 1525 pixel)

Municipio

 
Le principali decisioni dell'esecutivo cittadino

Stamane si è riunita la Giunta comunale di Bolzano. A seguire le principali decisioni comunicate dal Sindaco Renzo Caramaschi in conferenza stampa.

Per l'anno in corso ammonta a 28.000 Euro l'importo complessivo assegnato dalla Giunta municipale ai dieci gruppi consiliari quale contributo di funzionamento. Autorizzata la stipula di una concessione-contratto con l'Azienda Servizi Sociali di Bolzano (ASSB) per l'utilizzo di parte dell'immobile di proprietà comunale sito in piazza Verdi 5 e della relativa area pertinenziale adibito esclusivamente al servizio di distribuzione pasti. Allo stesso modo autorizzata la stipula di una concessione-contratto, con l'ASSB per l'utilizzo di parte dell'immobile di proprietà comunale sito in via Ludwig von Comini 16 contraddistinto dalla p.ed. 4013 in c.c. dodicivilleApprovata l'adesione alla convenzione stipulata da Consip denominata "Telefonia Mobile 7" per il servizio di telefonia mobile per tutte le utenze degli uffici e servizi comunali. Autorizzata la stipula di una concessione - contratto con l'associazione "International Police Association" comitato locale di Bolzano" per l'utilizzo quale sede di un locale di proprietà comunale sito in viale Trieste 28. Nell'ambito dei contratto per il servizio di pulizia delle scuole per l'infanzia del comune di Bolzano, la Giunta ha autorizzato un proroga tecnica dell'appalto dal 1 febbraio al 31 ottobre 2019 per un importo di 428.261 Euro. Analogamente approvata una proroga tecnica per lo stesso periodo del contratto per adesione relativo al servizio di pulizia delle scuole per l'infanzia del comune per una spesa di 389.407 Euro. Sono state determinate dalla Giunta le somme non ammesse a procedure di esecuzione forzata relativamente al primo semestre 2019 (circa 40 millioni di Euro per il pagamento delle retribuzioni del personale comunale, delle rate dei mutui , per i servizi connessi agli organi istituzionali, di amminitrazione generale, protezione civile, pronto intervento, istriuzione viabilità, illuminazione pubblica,e cc.). La Giunta ha approvato il prospetto aggiornato riguardante il risultato di amministrazione presunto (78 milioni di Euro), per consentire la successiva applicazione dell'avanzo vincolato e accantonato (circa 40 milioni di Euro) a copertura delle spese d'investimento. Dopo l'esame in Commissione, approvata dalla Giunta municipale la seconda proposta di variante di assestamento 2018 al Piano Urbanistico Comunale. Si tratta di un insieme di 19 varianti puntuali considerate urgenti ed esplicitamente già presentate e approvate dalla Commissione consiliare all'Urbanistica. Ora tale delibera dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale. Approvato un impegno di spesa complessivo di 157.135 Euro quale contributo alle scuole secondarie di primo grado per l'anno scolastico in corso per ogni alunno frequentante la scuola e residente a Bolzano per il finanziamento dell'acquisto di materiale didattico e per la copertura di piccole spese. La quota alunno è fissata in 55 Euro. Approvato in linea tecnica il progetto di realizzazione di una copertura per la struttura cimiteriale per una spesa complessiva di 1,3 milioni di Euro. Il Sindaco ha anche annunciato che, al fine di garantire maggiori controlli e sicurezza all'interno del cimitero di Oltrisarco è allo studio l'ipotesi di installare dei dissuasori mobili all'entrata sud del complesso cimiteriale con apposite telecamere di controllo collegate alla portineria dell'entrata principale. In tale modo gli addetti cimiteriali potranno verificare e controllare gli accessi soprattutto dei veicoli e dei mezzi di servizio nell'ambito degli orari di apertura al pubblico del cimitero, oltre i quali il cimitero rimane chiuso. Concesso l'utilizzo gratuito della sala di rappresentanza del Municipio per l'assemblea generale del Consorzio dei Comuni della provincia di Bolzano in programma il 16 aprile prossimo.

Il Sindaco Caramaschi rispondendo alle domande dei giornalisti è tornato sul grave episodio di cronaca che ha visto quale protagonista un cittadino del Togo dipendente della Croce Rossa in servizio  al centro profughi all'ex Alimarket e che ieri mattina ha dato in escandescenza  in via Galvani  "Si tratta di un atto esecrabile- ha detto il Sindaco - di una persona evidentemente completamente fuori controllo,  che per voce dei membri della Croce Rossa che per conto della Provincia gestisce il centro accoglienza profughi, mai aveva dato segni di squilibrio. Evidentemente dev'essere scattato qualcosa nella sua testa che ha portato ad una violenza inarrestabile. Attendiamo le indagini delle forze dell'ordine e della magistratura. Stamane ho incontrato il marito della signora rimasta coinvolta nell'episodio e ho espresso la mia massima solidarietà sostanziale e non formale ed ho cercato di rassicurarlo. Ho anche fissato per lui un incontro con il Questore. Ciò che è accaduto è un fatto molto grave e spiacevoli per tutti". Rispetto alle strumentalizzazioni politiche dell'episodio con accuse dirette o indirette rivolte anche al Comune, il Sindaco ha detto che: "E' strano che per una struttura gestita dalla Provincia d'intesa con il Commissariato del Governo e affidata alla Croce Rossa sia stato tirato in ballo il Comune che non centra nulla. Noi gestiamo il Servizio Emergenza Freddo a Bolzano Sud. Abbiamo messo anche una guardia giurata a presidio della struttura. Facciano altrettanto anche gli altri".

Il primo cittadino ha confermato l'intenzione della Giunta comunale di promuovere su iniziativa dell'Assessorato al Turismo retto dal Vice Sindaco Baur,  l'installazione per le prossime festività di primavera di una torre panoramica mobile. "Sarebbe un' interessante novità per la nostra città, ma non in contrapposizione con quanto fatto a Trento con la ruota panoramica durante il periodo natalizio o in altre città. Non vorrei che venisse interpretata, per analogia come la risposta della statua del Walther che guarda a sud rispetto a quella di Dante che a Trento  guarda verso nord. Ciascuno, sottolineo, programma le sue attività in base alle sue sensibilità e possibilità. Ora dobbiamo individuare un sito adeguato e tecnicamente compatibile che ne permetta l'installazione in tutta sicurezza. Siamo comunque molto determinati a procedere con tale iniziativa".     

Il Sindaco ha infine preannunciato che a breve ci sarà un nuovo incontro con gli esercenti di piazza delle Erbe per analizzare un piano di proposte a tutela della quiete pubblica nell'interesse di tutti.

        

(mp)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::