Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 05.03.2019 10:15
Rubrica:  [Cultura] 

L'Oggetto del mese all'Archivio Storico Città di Bolzano Nr. 87 - Marzo 2019

Dispensa matrimoniale a Leonardo e Dorotea di Weineck , 1386 (Apri l'immagine , 1,130 Kilobyte, 2302 per 1375 pixel)

Dispensa matrimoniale a Leonardo e Dorotea di Weineck , 1386

 
Dispensa matrimoniale a Leonardo e Dorotea di Weineck , 1386

Genova, 1386 luglio 1 (datum Janue; kal. julii, pontificatus nri. anno nono)
Documento su pergamena (mm. 560x330), sigillo pendente di papa Urbano VI mancante.

Archivio Storico della Città di Bolzano, Archivio dell'Ospedale di Santo Spirito, doc. Genova, 1386 luglio 1

Papa Urbano VI autorizza il principe vescovo di Trento (Alberto II. di Ortenburg) a concedere dispensa matrimoniale ai due nobili Leonhardus figlio del qu. Michael de Weynek e Dorothea figlia del qu. Henricus de Weynek, congiunti di quarto grado ("quarto consanguinitas gradu invicem se attingunt"), che hanno presentato supplica di potersi congiungere in matrimonio affinché i loro beni di famiglia non vadano dispersi ad eredi estranei ("ne eorum bona ad extraneos devolvantur heredes"). Il diritto canonico riconosce, in determinati casi, la possibilità di autorizzare la celebrazione di un matrimonio anche qualora vi siano impedimenti considerati dirimenti (consanguineità, affinità, ecc.), e in deroga ad essi, previa domanda scritta da parte dei contraenti, con le motivazioni per cui è richiesta la dispensa. Come nel caso presentato, le famiglie nobiliari ricorrevano spesso in passato alla dispensa matrimoniale tra consanguinei di terzo e quarto grado per evitare la dispersione del patrimonio di famiglia.

(pr)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::