Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 14.10.2019 14:17
Rubrica:  [Politica e amministrazione comunale]  [Varie] 

Giunta comunale: conferenza stampa Sindaco Caramaschi

Zona rossa e zona gialla  (Apri l'immagine jpg, 335 Kilobyte, 1179 per 808 pixel)

Zona rossa e zona gialla

 
Le principali decisioni dell'esecutivo cittadino. Domenica 20 ottobre operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico ritrovato in piazza Verdi

Stamane si riunita la Giunta comunale di Bolzano. A seguire le principali decisioni comunicate dal Sindaco Renzo Caramaschi in conferenza stampa.

Il Sindaco Caramaschi ha confermato che le operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico risalente all'ultima guerra mondiale ritrovato in un cantiere stradale in piazza Verdi si svolgeranno domenica 20 ottobre prossimo. Per consentire agli specialisti del Genio Militare di provvedere al disinnesco della bomba è necessario allontanare tutte le persone che abitano nella zona interessata dal
luogo in cui si trova la bomba, nel raggio di 500 metri (zona rossa, 4.000 persone circa). Lo sgombero è previsto dalle 6.30 alle 8.30 mentre le operazioni di bonifica dell'ordigno saranno effettuate a partire dalle 9.15 con una durata presumibile di circa due ore. Le persone che abitano fuori dal raggio di evacuazione, ma all'interno del raggio di 1.830 metri dal luogo del ritrovamento dell'ordigno (zona gialla), potranno rimanere negli alloggi durante le operazioni di bonifica dalle ore 9.15 fino alle ore 11.30 circa (61.300 persone circa). Vietata la circolazione a tutti i veicoli all'interno del raggio di 1.830 metri dal punto di ritrovamento dell'ordigno per la durata delle operazioni di bonifica. L'inizio e la fine delle operazioni verrà segnalato dal suono della sirena. Nella mattinata di domenica 20 ottobre, durante le operazioni di disinnesco dell'ordigno, prevista anche l'interruzione del traffico ferroviario, autostradale e stradale (SS12). Sospeso il servizio di trasporto pubblico nella zona rossa ed in quella gialla. Il centro di raccolta per le persone evacuate sarà allestito al palasport di via Resia, mentre le varie operazioni saranno coordinate da una centrale operativa allestita presso la caserma dei vigili del fuoco del corpo permanente in via Druso. I singoli provvedimenti e tutte le informazioni dettagliate per la cittadinanza relative alle operazioni di sgombero e di disinnesco della bomba, saranno comunicate ufficialmente a partire dalla giornata di domani una volta chiariti tutti gli aspetti e le criticità ancora sul tappeto.

Per quanto riguarda i lavori propedeutici al progetto PRU Waltherpark attualmente in corso in piazza Verdi e dintorni, il Sindaco ha confermato che, nonostante il rallentamento dei lavori dovuto al ritrovamento dell'ordigno bellico e alle conseguenti operazioni di disnnesco, i vari cantieri saranno chiusi entro il prossimo 20 novembre, cioè con una settimana di ritardo rispetto a quanto previsto nel cronoprogramma iniziale. "Si cercherà di accellerare il più possibile, per ultimare così come indicato nei tempi stabiliti, questa prima fase di lavori ".

All'indomani dell' incidente stradale avvenuto all'incrocio di piazza Mazzini-corso Italia-corso Libertà che ha coinvolto un autoarticolato ed una bicicletta, il Sindaco Caramaschi ha annunciato l'istituzione di un apposito gruppo di lavoro composto dai tecnici comunali di viabilità, lavori pubblici e polizia municipale e le associazioni di categoria di imprenditori e artigiani per individuare soluzioni praticabili in tempi rapidi. Tra queste l'estensione ad alcune strade nei pressi di zone scolastiche del limite di circolazione per autocarri e autoarticolati. "Nel frattempo -ha detto il Sindaco- prenderemo contatti con i principali stabilimenti che operano in val Sarentino per verificare e concordare ipotesi di percorsi alternativi in città ed evitare così il transito nei punti più critici. Nel contempo la Giunta ha deciso di provvedere alla sostituzione dei semafori in piazza Mazzini in modo tale che al verde dei pedoni e dei ciclisti, corrisponda il rosso per gli automezzi e viceversa. Tale misura sarà introdotta non appena disponibile il nuovo impianto semaforico (metà novembre). "Questo -ha sottolineato Caramaschi- per evitare eventuali distrazioni che potrebbero avere conseguenze molto gravi come nel caso degli ultimi incidenti stradali". Per quanto riguarda la realizzazione della galleria di Monte Tondo di cui si parla da oltre 30 anni, l' intervento, ha ricordato Il Sindaco, rientra tra le opere infrastrutturali della cosiddetta "Agenda Bolzano" sottoscritta d'intesa con la Provincia lo scorso autunno.

Sulla vicenda legata alla cancellazione del nome "Alto Adige" il Sindaco l'ha definita "una sciocchezza". Il Consiglio Provinciale, ha aggiunto "senza togliere la stima personale, evidentemente ha del tempo da perdere perché è un intervento assolutamente inutile che crea solo fastidio e in qualcuno anche un po' di tensione. Credo non siano questi i problemi di una terra, la nostra, che guarda all'Europa. C'è da pensare alla crescita dell'economia, alla creazione di posti di lavoro per i giovani, ci sono da risolvere i problemi del traffico e delle viabilità, creare le nuove infrastrutture, le opere pubbliche. Questa vicenda la considero solo un non-senso istituzionale".

Il SIndaco Caramschi ha sottolineato con soddisfazione il secondo posto di Bolzano nella classifica sulla qualità della vita per "Il Sole 24 Ore", lo scorso anno era quarta. "Un risultato molto positivo- ha detto Caramaschi- che ci conferma ai vertici nazionali in queste classifiche che premiano i servizi al cittadino. Bene anche il dato relativo all'indice di criminalità che ha visto Bolzano migliorare rispetto all'anno precedente il proprio dato attestandosi in fondo alla classifica al 75 posto. Va ricordato che in cima alla stessa graduatoria vi sono le città con l'indice di criminalità più alto ovvero nell'ordine Milano, Rimini e Firenze.

Decisioni
La Giunta ha ratificato il finanziamento di alcuni interventi urgenti a seguito degli eventi atmosferici del 6 agosto scorso. Ha inoltre approvato il  progetto di fattibilità tecnica ed economica per l'ampliamento del polo scolastico di San giacomo sostenuto al 50% con il Comune di Laives per un importo complessivo di 18.900.000 Euro.  Autorizzata la stipulazione di una concessione-contratto con l'associazione "Asd Ciclistica Adriana" per l'utilizzo quale sede di un locale di proprietà comunale sito in viale a. Duca d'Aosta 46, Via libera al trasferimento del vincolo di pertinenzialità di unl garage interrato ubicato nel parcheggio sotterraneo residenziale "Parkauto Euro.Pal. Autorizzata la revisione del contingente dei posti disponibili per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per l'anno 2019. Per il settore "Donna" concesso un contributo all' UISP per l'organizzazione dell' 8° edizione della Corsa cittadina per dire NO alla violenza di genere" in programma domenica 24 novembre prossimo (5.000 Euro) e un contributo all'associazione "La Strada - Der Weg" per la realizzazione del progetto "WE per Bolzano in bici" (1.190 Euro). Concesso un contributo anche a "BZ-Heartbeat" società cooperativa per l'iniziativa  "Enjoy bolzano centro storico" (4.000 Euro). Concesso il patrocinio della Città di Bolzano alla cooperativa sociale onlus "LeFormiche"  per il festival "Tutti nello stesso piatto" il  19 novembre in Sala di Rappresentanza del municipio; all'iniziativa "Semirurali Social Park 2019" in particolare per una festa di Halloween il 31 ottobre dalle 14 alle 18 nel parco delle Semirurali; all'associazione provinciale delle Professioni Sociali per un convegno in  Sala di Rappresentanza del municipio il 15 novembre; al Centro giovanile via Vintola per un'iniziativa d'Avvento il 25 novembre. Concesso l'utilizzo del palasport  di via Resia per la finale di supercoppa maschile e femminile di pallamano organizzata il 21 e 22 dicembre dall' SSV Pallamano Bolzano. Autorizzata la manutenzione straordinaria del palco del palasport di via Resia per una spesa stimata di circa 30.000 Euro. In occasione dei 20 anni della Biblioteca Europa "Fausto Concer" previsto un programma di iniziativa per sabato 30 novembre. Infine autorizzato l'uso della sala conferenze dell'antico municipio alla  "Societa' Michael Gaismair"  per la presentazione di un libro sulle Opzioni il prossimo 25 ottobre.

(mp)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::