Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 11.05.2020 18:19
Rubrica:  [Politica e amministrazione comunale]  [Varie] 

Video conferenza stampa sulle decisioni di Giunta comunale

Municipio (Apri l'immagine jpg, 750 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

Municipio

 
Sindaco e Vice Sindaco di Bolzano Caramaschi e Walcher hanno illustrato le principali delibere adottate dall'esecutivo cittadino

Stamane, come ogni lunedì, si è riunita in video conferenza, la Giunta comunale di Bolzano. Il Sindaco Renzo Caramaschi ed il Vice Luis Walcher hanno illustrato nel corso di una video conferenza stampa le principali decisioni assunte dall'esecutivo.
Autorizzati prelevamenti dal fondo di riserva e dal fondo di riserva di cassa per un importo complessivo di 92.000 Euro e contestuale variazione al bilancio di previsione 2020-2022 per procedere all'integrazione di alcuni stanziamenti di parte corrente di spesa che nel documento contabile presentano insufficienti disponibilità. Tali operazioni ha precisato il Sindaco si sono rese necessarie in seguito alle mutate esigenze emerse nel corso di questi ultimi mesi di emergenza sanitaria. Autorizzata una maggiore spesa di 26.830 Euro per i lavori di riqualificazione dei locali commerciali di proprietà del Comune destinati a bar-bistrot nel Passaggio Walther 1 e a bar-gelateria-ristorante in piazza Walther 1. Approvato in linea tecnica il progetto di rifacimento della copertura dell'edificio comunale in via Similaun 4/6 e Ortles 5 per una spesa complessiva di 250.000 Euro. Approvata una delibera di riconoscimento della legittimità di alcuni debiti fuori bilancio, per lavori urgenti e non preventivabili, per un impegno di spesa totale di 49. 678 Euro. Approvato il bilancio consuntivo 2019 della Fondazione "Ferruccio Busoni - Gustav Mahler" chiuso a pareggio sull'importo di 910.417 Euro. Il Sindaco Caramaschi ha riferito di aver informato la Giunta comunale sulla sua partecipazione in rappresentanza del Comune che detiene il 43,85% delle quote, all'assemblea ordinaria della SASA convocata il prossimo 15 maggio in video conferenza per l'approvazione del bilancio di esercizio. Il Vice Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Luis Walcher ha illustrato brevemente le contro-deduzioni alle osservazioni presentate dal Consigliere comunale Paolo Giacomoni (Movimento 5 Stelle) in opposizione alla delibera della Giunta comunale nr 131 sulla modifica al piano paesaggistico di parco Laurin per consentire una serie di interventi propedeutici alla realizzazione di nuovi locali interrati destinati all'ampliamento qualitativo (centro wellness) dell'Hotel Laurin. "Vorrei sottolineare - ha detto Walcher- che siamo perfettamente consapevoli che l'area in questione è particolarmente delicata e proprio per questo siamo molto cauti, così come lo è la proprietà che fa riferimento a Franz Staffler la cui famigla regge le sorti dell'Hotel sin dal 1910" . Approvato quindi
lo scorrimento della graduatoria concorsuale per il conferimento di 2 posti di assistente amministrativo con contratto a tempo indeterminato (6a qualifica funzionale) per l'Ufficio Statistica e Tempi della Città. La Giunta si è stamane occupata anche di un nuovo concetto di incentivazione della mobilità ciclabile presentato dall'Assessora alla Mobilità Marialaura Lorenzini. La Città di Bolzano si caratterizza fra l'altro per la propria connotazione di città ciclabile, con oltre 100.000 spostamenti in bicicletta al giorno ed una rete capillare di piste e percorsi ciclabili. Al fine di individuare le migliori strategie per incrementare ulteriormente l'uso della bicicletta negli spostamenti in città e di risolvere alcune problematiche emerse segnalate nel corso degli anni anche da parte di varie categorie economiche e da associazioni, in particolare riguardanti la sosta nella zona del centro storico, è stato effettuato uno studio dell'attuale situazione e delle proposte di intervento. Lo studio è stato caratterizzato da una prima fase di rilevamento dello stato attuale per quanto riguarda le biciclette posteggiate in centro storico e la "percezione" da parte degli utenti in merito alla ciclabilità di Bolzano ed ai servizi offerti e da una seconda fase di elaborazione di concetti generali e proposte di specifici interventi. Dallo studio sono quindi emerse criticità e proposte d'intervento riguardanti la cultura ciclabile della città ed è stato inoltre previsto un focus di approfondimento riguardante la sosta delle biciclette nella zona del centro. "Dovremo cercare di intervenire - ha detto il SIndac- in collaborazione con il mondo della scuola, per cercare di ampliare e diversificare per quanto possibile gli orari di entrata ed uscita dalle scuole in modo da decongestionare la mobilità ciclabile degli studenti quando questi torneranno in aula". Vista l'emergenza sanitaria in corso, la prevista Giornata internazionale dei Musei che si doveva svolgere il prossimo 17 maggio è stata sospesa . Saranno comunque promosse anche a livello cittadino, una serie di iniziative culturali online.
Su proposta dell'Assessore alle Attività Economiche la Giunta si è occupata degli spazi e delle tariffe per l'occupazione del suolo pubblico per attività commerciali nel periodo di emergenza sanitaria. Con l'entrata in vigore della L.P. n. 4/2020 le attività di commercio al dettaglio con decorrenza 8 maggio e gli esercizi pubblici con decorrenza 11 maggio  possono riavviare le loro attività con degli obblighi aggiuntivi specifici di rispetto di norme di sicurezza che sono legate in primis ad un distanziamento fisico tra le persone che comporta soprattutto per gli esercizi pubblici, un obbligo di distanziamento delle persone e di conseguenza dei tavoli tra di loro con un forte incremento di necessità di spazio da parte degli esercenti se si vuole mantenere il numero dei tavoli che i locali mettevano a disposizione prima dell'emergenza sanitaria. "Negli ultimi giorni - ha ricordato il Sindaco-  sono state inoltrate parecchie istanze  ai competenti uffici dell'Amministrazione Comunale con la richiesta di mettere a disposizione  ulteriore spazio pubblico da parte dell'Amministrazione per tavoli all'aperto. Per evitare che tali richieste entrino in conflitto con altre esigenze di spazio o per programmati interventi edilizi o di infrastrutturazione o per ulteriori esigenze per  la mobilità pubblica, la Giunta ha deciso l'istituzione di un gruppo di lavoro che entro il 20 maggio vagli in anticipo in quali vie e presso quali piazze delle città possano essere accolte eventuali richieste di occupazione di suolo pubblico che comunque non potranno superare il raddoppio dell'originaria superficie concessa, senza comunque entrare in conflitto con adiacenti proprietà private, con spazi riservati per i mezzi di emergenza e con spazi riservati in esclusiva alla mobilità cittadina. Tale gruppo di lavoro redigerà un documento riassuntivo sul lavoro svolto che costituirà la base motivazionale per decidere se accogliere o meno le richieste di occupazione di spazi aggiuntivi per i pubblici esercizi. La Giunta ha inoltre deciso in analogia rispetto a quanto già proposto in altre realtà locali, di ridurre per l'anno 2020 la tariffa di occupazione di suolo pubblico per attività commerciali al 50%, modificando il relativo regolamento comunale con un articolo ad hoc legato all'emergenza sanitaria, nel quale appunto si preveda, dove possibile il raddoppio degli spazi per l'occupazione dello stesso con tavolini, ma riducendo comunque anche l'ammontare stesso del canone concessorio per tutte le attività commerciali alla metà, con esclusione del pagamento del canone per tali spazi per il periodo nel quale, causa disposizioni normative specifiche, non è stata data la possibilità di esercitare sugli spazi l'attività commerciale specifica in quanto sospesa tramite norma".  Ricordata la ripresa dei mercati settimanali del giovedì di via Rovigo e del sabato di piazza Vittoria, il Sindaco ha comunicato di aver firmato quest'oggi una nuova ordinanza (in allegato) che con decorrenza immediata e fino alla cessazione totale dello stato di emergenza dichiarato a livello nazionale, dispone che negli impianti sportivi di proprietà comunale o dei quali l'amministrazione comunale ha la disponibilità, possa essere praticata l'attività sportiva e motoria, purché a titolo individuale nel rispetto di determinati protocolli e disciplinari. (vedi allegato). "Si tratta - ha detto Caramaschi- di una graduale ripresa dell'attività sportiva e quindi della conseguente graduale riapertura degli impianti sportivi cittadini con l'applicazione delle linee guida e dei disciplinari di utilizzo definiti dalle varie federazioni sportive del Coni.  I primi impianti ad essere riaperti  sono dunque il Campo CONI di atletica leggera di via S.Geltrude ed i campi di tennis all'aperto gestiti da soggetti terzi. Altre riaperture di di altre discipline seguiranno nei prossimi giorni, ma mano che verranno "codificati"  i disciplinari  federali sulle modalità di utilizzo delle strutture. In ogni caso - ha concluso il Sindaco - è autorizzata esclusivamente l'attività individuale negli impianti sportivi all'aperto. Sono esclusi al momento tutti gli impianti al coperto, eccezion fatta per la piscina coperta  che viene utilizzata dagli atleti d'interesse nazionale".

Video conferenza stampa
https://www.youtube.com/watch?v=ndubM4EgBSc  

 

(mp)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::