Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 20.01.2017 10:58
Rubrica:  [Cultura]  [Giovani e sport]  [Varie] 

Presentato il progetto ZeitRoom

La presentazione (Apri l'immagine jpg, 1,345 Kilobyte, 1936 per 1296 pixel)

La presentazione

 
Una nuova piattaforma web per condividere online progetti di arte e didattica creativa sulla Memoria realizzati dai giovani

Si chiama ZeitRoom - giovane museo virtuale - Memoria e Anima, ed è un progetto dell'Associazione Volontarius, realizzato dalla cooperativa sociale PianoB, promosso dall'Ufficio Famiglia, Donna e Gioventù e dall'Archivio storico della Città di Bolzano.
Comune di Bolzano e l'associazione Volontarius collaborano da anni alla realizzazione di interventi di promozione e di prevenzione a favore del benessere dei giovani e della comunità cittadina. L'Archivio Storico, esperto nella ricerca e valorizzazione della documentazione storica della città, ha tra i propri obiettivi l'avvicinamento della storia alle fasce più giovani della popolazione cittadina.

Nel contesto del rapporto dei giovani con la storia, in particolare con la memoria della città di Bolzano, nasce ZeitRoom, una piattaforma web che condivide online progetti di arte e didattica creativa sulla memoria del XX e del XXI secolo riferiti al capoluogo, realizzati dai bambini e dai giovani di qualsiasi nazionalità e cittadinanza.

Stamane alla presenza degli Assessori comunali alla Cultura Sandro Repetto e ai Giovani Angelo Gennaccaro, la presentazione dell'iniziativa. "Un progetto - hanno ribadito - di alto valore, significato e profilo che vede il Comune di Bolzano attivamente e concretamente impegnato a promuovere la cultura della Memoria anche e soprattutto tra i più giovani"

Un gruppo di ragazzi, supportati dalla fotografa Silva Rotelli, coordinatrice del progetto, ha ideato un modo per rendere viva la memoria, attraverso la realizzazione di uno spazio virtuale di raccolta e condivisione di progetti artistici sulla memoria storica del '900 di Bolzano realizzati dai giovani dell'Alto Adige. I ragazzi coinvolti hanno un'età compresa tra i 16 e i 23 anni, e raccolgono i progetti artistici realizzati dai coetanei sul tema della memoria elaborandoli secondo una linea grafica appositamente studiata e sviluppata da loro. I progetti sono individuati e raccolti secondo le modalità stabilite con la coordinatrice in stretta collaborazione e con la supervisione scientifica dell' Archivio Storico del Comune di Bolzano, la cui referente è Carla Giacomozzi.

Si tratta di un ambiente dinamico che vuole invitare le generazioni a ricordare e riflettere sul passato e sul presente. Uno spazio di irradiazione culturale che vuole incentivare i giovani a realizzare concretamente progetti artistici di riflessione storica su argomenti più o meno noti, con l'auspicio di creare un punto di incontro e scambio tra giovani. È una collezione virtuale per una crescita condivisa della consapevolezza storica e della capacità di confrontarsi con essa, un contenitore in continuo aggiornamento che pone domande, promuove la curiosità, la scoperta e la creatività e valorizza i giovani che da esse si fanno guidare. È altresì un riconoscimento per tutti i giovani che si impegnano per rendere migliore il luogo in cui viviamo, luogo virtuale che vuole promuovere occasioni di incontro e confronto tra i giovani nella vita quotidiana.

ZeitRoom è dunque uno spazio virtuale che si propone come un centro di ricerca, basato sulla collaborazione tra esperti di arte, storia, psicologia, cittadinanza attiva e sviluppo di comunità; una collaborazione tesa a evolversi in futuro verso altri contributi interdisciplinari. Questa bilanciata miscela professionale è impegnata a costruire con le proprie conoscenze un'identità condivisa costituita da azioni concrete - progetti artistici e didattici - dei giovani, discusse insieme ai protagonisti del-la memoria del nostro territorio.

ZeitRoom è un sistema innovativo di irradiazione culturale che incentiva i giovani a realizzare concretamente progetti di riflessione storica e offre un riconoscimento a tutti coloro che si impegnano a migliorare, tramite l'arte, il luogo in cui viviamo. Si tratta di un contenitore in continuo aggiornamento che favorisce la curiosità, spinge alla scoperta e fa leva sulla creatività e sulla libertà. Offre e promuove occasioni di confronto tra le culture e le generazioni con l'obiettivo di comprendere e di costruire un "qui ed ora" consapevole, mettendo in relazione le proprie idee e la propria personalità con la realtà esterna.

Il portale di ZeitRoom è articolato in 9 sezioni dove i visitatori e gli autori potranno trovare i materiali e gli spazi per esprimere, confrontare ed elaborare i progetti e le opere sulla memoria della città di Bolzano.
Le sezioni denominate ZeitArte e ZeitDida sono i contenitori dedicati rispettivamente all'arte contemporanea e alla didattica creativa, che hanno l'obiettivo di raccogliere e condividere progetti e opere, individuati e raccolti secondo i criteri proposti da ZeitRoom - giovane museo virtuale e selezionati con la supervisione scientifica dell'Archivio Storico del Comune di Bolzano, con referente Carla Giacomozzi.
La sezione Officina dell'artista è un ambiente di dibattito aperto con gli artisti del territorio: si sviluppa in laboratori con studenti delle scuole di Bolzano al fine di analizzare l'ideazione e la produzione di un lavoro artistico per comprenderne il significato, dal suo livello sociale a quello emotivo. La sezione Protagonisti è un luogo per la valorizzazione delle persone che con il loro lavoro si occupano della memoria del territorio. Attraverso una serie di videointerviste si approfondiranno gli aspetti psicologici dei loro progetti per costruire una riflessione condivisa sulla relazione tra arte e memoria.
Interviste è un contenitore di incontro tra coetanei: giovani giornalisti approfondiscono con gio-vani artisti i progetti selezionati per la pubblicazione nella collezione di ZeitRoom Giovane Museo Virtuale nelle sezioni Zeit Arte e Zeit Dida.
Fonti storiche è la sezione tramite la quale l'Archivio Storico della Città di Bolzano fornisce a Zeitroom - giovane museo virtuale i materiali di interesse culturale e storico che riguardano il territorio del Comune di Bolzano.
La Mappa è una guida sui luoghi storici della città di Bolzano, realizzata attraverso i progetti artistici e di didattica creativa dei giovani, che accresce sempre più grazie ai contributi costanti dei cittadini.
ZeitRoom è un format esportabile, che ha l'obiettivo di creare una rete di attività gemelle attive nei vari territori nazionali e internazionali.


ZeitRoom - giovane museo virtuale è consultabile all'indirizzo:
http://www.zeitroom.com/

Per ulteriori informazioni:
Direzione creativa: Silva Rotelli
Direzione artistica: Corinna Conci
mail zeitroom@gmail.com

(mp)

Download:

  • Info (file pdf, 1.169 Kilobyte)

Per ulteriori approfondimenti:

 
Da sx. C. Giacomozzi, S. Repetto e A. Gennaccaro (Apri l'immagine jpg, 1,150 Kilobyte, 1936 per 1296 pixel)

Da sx. C. Giacomozzi, S. Repetto e A. Gennaccaro

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::