Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 23.02.2015 09:42
Rubrica:  [Famiglia e sociale]  [Varie] 

Rete RE.A.DY: c'è anche il Comune di Bolzano

La firma del protocollo d'intesa (Apri l'immagine jpg, 704 Kilobyte, 1936 per 1296 pixel)

La firma del protocollo d'intesa

 
Adesione alla rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere

Il Comune di Bolzano ha approvato l'adesione alla rete RE.A.DY, acronimo di "Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere". La rete è stata promossa nel 2006 su iniziativa dei Comuni di Torino e di Roma per promuovere politiche e buone prassi a favore delle persone Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender (LGBT) ed è attualmente costituita da 82 Amministrazioni Pubbliche, di cui 57 Comuni.
L'adesione del Comune è stata formalizzata dal Sindaco Luigi Spagnolli nel corso di un incontro in municipio alla presenza dell'Assessore alle Politiche Sociali Mauro Randi, del presidente provinciale di Centaurus Andreas Unterkircher e della vice Laura Baretta.
Sostenere azioni concrete finalizzate al riconoscimento dei diritti e delle pare opportunità delle persone LGBT, intraprendere interventi positivi a contrasto delle discriminazioni di genere e al superamento dei preconcetti diffusi e persistenti è lo scopo di questa rete perché, come è scritto nella Carta d'Intenti, le persone LGBT "non godono ancora di pieni diritti e spesso vivono situazioni di discriminazione nei diversi ambiti della vita familiare, sociale e lavorativa a causa del perdurare di una cultura condizionata dai pregiudizi". La partecipazione alla rete è una tappa di un percorso di collaborazione iniziato nel 2012 quando il Comune di Bolzano e l'Associazione "Centaurus - Gay e lesbiche dell'Alto Adige- Comitato provinciale Arcigay" hanno sottoscritto un Protocollo d'Intesa con il quale si sono impegnati reciprocamente per la costruzione di una comunità solidale ed equa, rispettosa della complessità e della diversità nelle sue varie dimensioni.

(mp)
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::