Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 19.06.2015 14:55
Rubrica:  [Urbanistica]  [Varie] 

Progetto riqualificazione comparto Via Perathoner, Alto Adige, Stazione e Garibaldi

Risposta Comune di Bolzano a osservazioni HDS Unione Commercio Turismo e Servizi su sottoscrizione accordo di programma

A seguire la lettera di risposta del Comune di Bolzano alle osservazioni di HDS Unione Commercio Turismo e Servizi in merito al progetto di riqualificazione urbanistica - comparto Via Perathoner, Via Alto Adige, Stazione e Via Garibaldi - sottoscrizione accordo di programma ex art. 55 quinquies L.P. n. 13/1997 .

" Egregio Presidente,
innanzitutto teniamo a precisare che la Vostra lettera del 12.02.2015 è da noi considerata quale osservazione alla variante urbanistica pubblicata in data 09.01.2015. Pertanto la risposta, come di prassi, sarà contenuta nell'atto deliberativo di adozione del provvedimento stesso.

In ogni caso, al fine di poter chiarire fin d'ora la problematica, Vi comunichiamo quanto segue.

L'art. 75 della L. P. 13/97 comma 2 individua le destinazioni d'uso di costruzioni secondo questo elenco:
a) Abitazione
b) Attività terziaria eccettuato il commercio
c) Commercio al dettaglio
d) Attività produttiva e commercio all'ingrosso
e) Agricoltura
f) Opere di interesse pubblico
g) Abitazione convenzionata

L'allegato 2 della delibera della G.M. nr. 417/2014 al punto 1.8 esplicita invece un compendio di categorie funzionali espresse entro margini di flessibilità quantitativa, al fine di garantire il raggiungimento di un obiettivo fondamentale, già peraltro dichiarato nel Masterplan del Comune di Bolzano, volto ad ottenere un sufficiente grado di mixitè funzionale in aree soggette a riqualificazione urbanistica.   Le due elencazioni (destinazioni d'uso e categorie funzionali) non vanno pertanto confuse.

È comunemente noto, e riteniamo in particolare a codesta Unione, che l'uso del termine superficie commerciale è riferito alla superficie di vendita. Infatti, tutte le normative che disciplinano il commercio nella Provincia di Bolzano, quando determinano le superfici destinate al commercio al dettaglio, fanno sempre riferimento alla superficie di vendita. Evidentemente a condizione che ciò sia compatibile con le previsioni urbanistiche.

Segnaliamo inoltre che l'ultimo "Piano comunale per le medie strutture di vendita" del 2010 determina espressamente il tetto massimo di superficie di vendita, quale unico parametro quantitativo per la programmazione di nuovi insediamenti al dettaglio.
In questo senso, il Comune e la Provincia procedevano per le autorizzazioni di nuove attività di commercio al dettaglio e, oggi, procedono per le verifiche di nuove aperture di dette attività comunicate con SCIA".

Il Direttore della Ripartizione 5
Pianificazione e Sviluppo del Territorio
e Responsabile del procedimento
Arch. Stefano Rebecchi

(mp)
Condividi articolo:
 
  • Home
  • > Comunicati stampa
  • > 
  • > Progetto riqualificazione comparto Via Perathoner, Alto Adige, Stazione e Garibaldi
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::