Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 09.09.2016 13:41
Rubrica:  [Manifestazioni ed eventi]  [Quartieri]  [Varie] 

Presentate le prime installazioni del progetto: "Il Design racconta la Storia"

La presentazione delle installazioni nel parco di piazza Vittoria (Apri l'immagine jpg, 1,745 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

La presentazione delle installazioni nel parco di piazza Vittoria

 
Comune e LUB per la riqualificazione del parco di piazza Vittoria e l'asse piazza Gries corso Libertà

Stamane al parco del Monumento alla Vittoria alla presenza del Sindaco Renzo Caramaschi, degli Assessori Monica Franch (Tempi della Città) e Maria Laura Lorenzini (Ambiente) e del prof. Kuno Prey della Facoltà di Design della LUB sono state presentate alcune installazioni del progetto "Il Design racconta la Storia" nato appunto dalla collaborazione tra il Comune capoluogo e la Libera Università di Bolzano.

Nel corso del 2012 l'Assessorato ai Tempi della città del Comune di Bolzano ha avviato un processo di riqualificazione della zona tra piazza della Vittoria e piazza Gries, con la partecipazione di cittadini, commercianti, associazioni ed istituzioni pubbliche e private. Due delle proposte realizzate sono la nuova illuminazione sotto i portici di Corso Libertà e la nascita dell'associazione dei commercianti IN CORSO che promuove eventi ed iniziative per rivitalizzare il commercio di vicinato.

Nel 2014 è stata stipulata una convenzione con la Libera Università di Bolzano -Facoltà di Design e Arti, che prevedeva la realizzazione di un atelier progettuale. Con la guida e supervisione dei docenti Kuno Prey, Martin Luccarelli e Alvise Mattozzi, undici studenti hanno sviluppato progetti che permettono di ripensare e vivere in modo diverso il Parco della Vittoria, ovvero la zona retrostante il monumento e Corso della Libertà. Due dei progetti proposti sono stati materialmente realizzati, presentati e ora proposti alla cittadinanza.

Il primo intervento, "Focalizzare il dialogo" porta la firma di Cora Sabisch. "Inserito su un piccolo piedistallo, un particolare cannocchiale orienta lo sguardo dell'osservatore su due alberi che sembrano abbracciarsi: un Bagolaro (Celtis australis) e un Cipresso dell'Himalaya (Cupressus torulosa). Questi due alberi vogliono esprimere l'idea di pacifica convivenza tra culture diverse a Bolzano - in un luogo, che fino a poco tempo fa era invece caratterizzato ancora da una cultura della divisione".

La seconda installazione "Ascolta!" è opera di Juliane Hettich e Chiara Onestini "Attraverso i cinque racconti di testimoni della realizzazione e della vita del nuovo quartiere situato tra piazza della Vittoria e piazza Gries, cinque silhouette in metallo, ognuna seduta su una propria panchina, raccontano la vita in quel quartiere. Questa installazione permette di immergersi nel passato recente di questa parte caratteristica della città di Bolzano. Su ogni silhouette si trova inciso un numero verde gratuito che una volta chiamato, permette di ascoltare il racconto di un testimone del tempo. Le figure sono collocate nel parco della Vittoria, in piazza Mazzini e in piazza Gries".

Il Sindaco Renzo Caramaschi, nel suo intervento ha sottolineato come Bolzano dimostri anche in queste cose "di essere una città in movimento che vuole pensare, che vuole meditare, ma guardando al futuro. Gli elementi visivi qui presenti - ha detto- riescono a comunicare in maniera immediata e molto efficace. Mi complimento con le autrici e con i loro docenti. Questo è solo l'inizio di un percorso che si svilupperà in città anche nei prossimi anni per rendere Bolzano sempre più bella ed attraente e soprattutto, questa la mia speranza, più intelligente, più tollerante e più sorridente".

L'Assesora ai Tempi della Città Monica Franch, ha sottolineato che "queste installazioni ci fanno pensare alla convivenza che a Bolzano rappresenta l'eccellenza. Questo cannocchiale che punta verso due alberi che si abbracciano, queste panchine con questo numero verde da chiamare gratuitamente per ascoltare frammenti di storia vissuta, ci raccontano e ci insegnano anche la storia recente di questo quartiere che parte da piazza Gries e arriva in piazza Vittoria. Voglio davvero ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto ed in particolare la giovane creatività artistica delle studentesse della LUB qui protagoniste..

Info:
Coordinamento
Comune di Bolzano, Assessorato ai Tempi della città
In collaborazione con
Giardineria comunale, Area comunicazione, Servizio manutenzione ordinaria opere edili

Studentesse
Juliane Hettich
Chiara Onestini
Cora Sabisch

Docenti
Kuno Prey
Martin Lucarelli
Alvise Mattozzi

Con il gentile sostegno di
RAI Alto Adige

Voci
Verena Amort, Sergio Camin, Carlo Emanuele Esposito, Florian Mahlknecht, Carmela Marsibilio, Paolo Mazzucato, Sergio Mucci, Ursula Oberschmied, Christof Pichler

Si ringraziano
Tutte le cittadine e tutti i cittadini che hanno raccontato le loro storie, e in particolar modo Carmen Bertolazzi, Sergio Camin e Fulvio Giorgi. Si ringraziano inoltre Albert Kofler (officina del metallo, unibz), Paolo Mazzucato (RAI Alto Adige), Renato Pozzato (Telecom Italia), Roland Verber (officina della modellistica digitale, unibz).

 

(mp)
 
Sindaco Caramaschi e Assessore Franch ascoltano il racconto di storie vissute nel quartiere (Apri l'immagine jpg, 1,542 Kilobyte, 2256 per 1496 pixel)

Sindaco Caramaschi e Assessore Franch ascoltano il racconto di storie vissute nel quartiere

L'installazione "Focalizzare il dialogo" (Apri l'immagine jpg, 1,636 Kilobyte, 1496 per 2256 pixel)

L'installazione "Focalizzare il dialogo"

L'installazione "Ascolta" (Apri l'immagine jpg, 1,585 Kilobyte, 1496 per 2256 pixel)

L'installazione "Ascolta"

La presentazione del progetto (Apri l'immagine jpg, 1,531 Kilobyte, 1496 per 2256 pixel)

La presentazione del progetto

 
Condividi articolo:
 
  • Home
  • > Comunicati stampa
  • > 
  • > Presentate le prime installazioni del progetto: "Il Design racconta la Storia"
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::