Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 07.10.2016 18:49
Rubrica:  [Cultura]  [Manifestazioni ed eventi]  [Quartieri] 

Nuova edizione del racconto di Anita Pichler - Come i mesi l'anno

Anita Pichler (Apri l'immagine , 51 Kilobyte, 602 per 894 pixel)

Anita Pichler

 
Il libro viene presentato lunedì 10 ottobre 2016 alle ore 18 in Biblioteca Civica dall’editore Alphabeta, da Sabine Gruber e Renate Mumelter, curatrici del lascito della scrittrice. Partecipa Bruna Dal Lago Veneri

"Wie die Monate das Jahr" è l'unico racconto di Anita Pichler che sia stato tradotto in italiano. E' stato pubblicato nel 1991 nella traduzione di Valentina Di Rosa per i tipi di Marsilio ed è esaurito da molti anni. L'intento delle curatrici del lascito letterario di Anita Pichler, Sabine Gruber e Renate Mumelter, è sempre stato di mantenere accessibili nel tempo tutti i testi prodotti dall'autrice e ciò vale anche per questa traduzione. Grazie a Edizioni alphabeta Verlag "Come i mesi l'anno" viene ora ripubblicato nella traduzione autorizzata dall'autrice stessa. Si offre in questo modo la possibilità di conoscere la scrittura di Anita Pichler anche a chi non conosce bene la lingua tedesca.

Nata a Merano nel 1948 e morta a Bolzano nel 1997, Anita Pichler è stata la prima scrittrice della generazione del dopoguerra ad acquisire notorietà fuori dai confini del Sudtirolo. Il suo influsso sulla letteratura sudtirolese è stato ed è determinante. La sua scrittura si caratterizza, tra l'altro, per un raffinato senso della lingua, il che rende molto impegnativa la traduzione dei suoi testi. Anche di questo argomento si parlerà il 10 ottobre in occasione della presentazione di "Come i mesi l'anno" .

Anita Pichler ha vissuto tra Venezia, Berlino, Vienna e il Sudtirolo. Anche se ha scritto solo in lingua tedesca, si trovava altrettanto a suo agio nell'italiano ed ha tradotto testi letterari dall'italiano in tedesco, come il romanzo "Le pietre di Pantalica" ("Die Steine von Pantalica") di Vincenzo Consolo.

Bolzano è sempre stata per Anita Pichler un porto in cui fermarsi per ripartire ed è il luogo in cui ha scelto di trascorrere i suoi ultimi anni, segnati dalla malattia. La città di Bolzano ha deciso già da qualche tempo di mantenere vivo il suo ricordo dando il suo nome ad una piazza. La Piazza Anita Pichler sta sorgendo e diventerà il cuore del quartiere Casanova.

La nuova edizione di "Come i mesi l'anno" per Edizioni alphabeta Verlag sarà presentata
lunedì 10 ottobre 2016
alle ore 18
in Biblioteca Civica via Museo 47

Partecipano
le curatrici del lascito letterario Sabine Gruber e Renate Mumelter
Bruna Maria Dal Lago Veneri

(pr)

Download:

Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::