Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

DURC (documento unico di regolarità contributiva)

La legge di stabilità L. 183/2011 ha previsto che tutte le informazioni oggetto del DURC (Dichiarazione Unica Regolarità Contributiva) saranno acquisite d'ufficio direttamente dalla pubblica amministrazione.

Allegato alla comunicazione di inizio lavori non vengono più accettati i Durc; è necessario invece trasmettere, per ogni impresa che presta la propria opera in cantiere, la "Dichiarazione dell'impresa esecutrice al fine dell'acquisizione d'ufficio del Durc", compilata in ogni sua parte, per permettere all'amministrazione comunale di verificare direttamente la regolarità contributiva.

Nel caso di variazione dell'impresa esecutrice le opere o di aggiunta di nuove imprese è necessario trasmettere insieme alla comunicazione di subentro, anche la relativa "Dichiarazione dell'impresa esecutrice al fine dell'acquisizione d'ufficio del Durc".

La irregolarità contributiva eventualmente contenuta nel DURC comporta la sospensione dell'efficacia del titolo edilizio ai sensi dell'art. 90, comma 10 del D.Lgs. 81/2008 ss.mm. ed integrazioni.

N.B. Nell'ambito di lavori privati in edilizia, è possibile comunque richiedere il DURC ai fini di un suo utilizzo nei rapporti tra privati, come previsto dalle lettere a) e b) del comma 9 del medesimo art. 90 del D.Lgs. 81/2008, sul quale sarà apposta, a pena di nullità, la dicitura "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici esercizi".

Per quanto concerne i lavori eseguiti in economia e/o in proprio da privati, dovrà essere prodotta apposita dichiarazione.

Verificare la regolarità contributiva  DURC online INAIL

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::