Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Prestazione energetica nell’edilizia – Integrazione delle direttive provinciali

La Giunta provinciale in attuazione della direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010 sulla prestazione energetica nell'edilizia e della direttiva 2009/28/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23.04.2009 sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, ha con sua deliberazione n. 362 del 04.03.2013 avente per oggetto "Prestazione energetica nell'edilizia" emanato direttive per la progettazione e realizzazione di edifici, che devono in tutte le loro parti garantire delle prestazioni energetiche determinate.
La delibera provinciale n. 362/2013, entrata in vigore il 13.03.2013, al punto 11.3 prevede che, entro 18 mesi dall'entrata in vigore delle direttive, ogni Comune deve determinare gli ambiti nei quali è obbligatoria l'elaborazione di un Piano di attuazione o la modifica del Piano di attuazione esistente.

La Giunta comunale con sua deliberazione n. 299 del 4.6.2013 e n. 110 del 19.03.2014, immediatamente esecutiva, ha deciso di integrare il punto 11.3 delle direttive provinciali.

Alle richieste di concessione edilizia, presentate prima dell'entrata in vigore della delibera n. 299/13, si applicano le disposizioni previste nella delibera della Giunta provinciale n. 362 del 04.03.2013.

Con deliberazione n. 605 del 17.09.2014 la Giunta municipale ha individuato ai sensi del punto 4, comma 3 della deliberazione della Giunta provinciale n. 964/14 le aree nelle quali non sia ammesso o sia ammesso solo in parte il superamento dell'altezza massima consentita dallo strumento di pianificazione ovvero l'aumento di cubatura.

Con la stessa deliberazione sono state individuate ai sensi del punto 4, comma 4 della deliberazione della Giunta provinciale n. 964/14 le zone residenziali dove, anche in assenza di piano di attuazione, l'altezza massima ammissibile prevista dagli strumenti di pianificazione può essere superata fino a 3 metri.

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - vicolo Gumer 7 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - PEC: bz@legalmail.it ::