Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Quaderno N. 2/2009

Osservatorio per le Politiche Sociali della Qualità della Vita (Apri l'immagine jpg, 20 Kilobyte, 422 per 640 pixel)

Quaderno N. 2 2009

 

L'Osservatorio per le Politiche Sociali della qualità della vita, strumento previsto nel Piano sociale 2004-2006 che ingloba le attività di monitoraggio, analisi e valutazione delle politiche comunali sui principali fenomeni sociali, ha concluso il secondo anno di attività portando a termine l'approfondimento di ricerca su quattro temi selezionati dalla Giunta municipale e raccolte in questo secondo Quaderno dell'Osservatorio.

Quattro sono i filoni tematici posti sotto osservazione nel corso del secondo anno di lavoro:

  1. La ricerca/questionario riguardante la tematica del bullismo ha evidenziato le buone relazioni esistenti tra bambini ed adolescenti all'interno del loro gruppo di pari, dato in linea con i risultati condotti a livello nazionale sullo stesso argomento;
     
  2. l'uso di internet e del cellulare tra i giovani i risultati della ricerca, pongono in evidenza il livello d'attenzione da porre ai vari gradi di responsabilità (politica, amministrativa, sociale, affettiva, educativa…) al fine di contenere i possibili processi degenerativi nell'uso degli strumenti tecnologici della comunicazione,
     
  3. la partecipazione alla vita sociale di cittadini/e immigrati/e: prosegue il lavoro -affrontato con approccio qualitativo rispetto a tre circoscrizioni della città capoluogo- presentato nel primo Quaderno dell'Osservatorio. E' stato misurato il livello di partecipazione nei diversi contesti territoriali, per verificare se si stia procedendo nella giusta direzione. E' emersa la necessità di sistematizzare gli sforzi per favorire i processi di inclusione e di coesione sociale nella città. Risulta importante elaborare una visione del futuro di convivenza multiculturale corredandolo di obiettivi specifici, attività, risorse, tecniche di valutazione e di monitoraggio;
     
  4. i carichi familiari uno studio di casi riferiti all'area anziani e all'area della disabilità
    nella scorsa pubblicazione si è indagato sul tema della fragilità attraverso l'indagine quantitativa effettuata attraverso il City Monitor e in seguito agli esiti si è deciso di approfondire l'argomento attraverso una ricerca di tipo qualitativo coinvolgendo familiari con anziani o persone disabili a carico. Alcuni elementi comuni riscontrati nella ricerca sia nei familiari di anziani che di disabili sono stati: la volontà di continuare ad essere protagonisti nella cura; chi ha provato i servizi ne ha fiducia e li trova utili; i familiari degli anziani sanno che questa fase di cura finirà, mentre i familiari di persone con disabilità hanno l'angoscia del "dopo di noi"; le famiglie chiedono flessibilità ai servizi e hanno bisogno di più informazioni sui servizi stessi.

Allegati:

Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::