Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Incontro del Gruppo di lettura “Tutto torna”

Museo Civico, via Cassa di Risparmio 14

Gruppo di lettura

21.05.2021

In maggio il Gruppo di lettura si riunisce nuovamente in presenza per parlare di “Venere privata” di Giorgio Scerbanenco. Alle ore 18.00 nel cortile del Museo Civico! In caso di maltempo l’incontro si svolgerà in videoconferenza su Jitsi Meet.

Giorgio Scerbanenco, Venere privata (Apri l'immagine , 222 Kilobyte, 565 per 974 pixel)
 

Prosegue il percorso del Gruppo di lettura, dedicato al noir, attraverso le opere di alcuni importanti maestri del genere.

Nel terzo incontro, che si svolgerà nuovamente in presenza nel cortile del Museo Civico, si discuterà di Venere privata di Giorgio Scerbanenco, considerato l'ideatore di un noir italiano credibile, in grado di reggere il confronto con i maestri americani, senza il bisogno di ricorrere ad alcun travestimento, ad alcuna posticcia imitazione.

Venere privata, pubblicato nel 1966, è il primo libro della serie incentrata su Duca Lamberti, un personaggio che lo stesso autore definisce "un eroe italiano d'oggi, non il solito maresciallo che gioca a scopone o il solito Maigret romanizzato". La realtà che circonda Duca è l'altra faccia del boom economico, in cui le relazioni hanno perso ogni umanità, mercificate e devastate dall'etica del profitto.

Insieme a Duca Lamberti, Milano è l'altra protagonista indiscussa dei romanzi del ciclo; descritta minuziosamente, è una città livida, violenta, inospitale, da cui, una volta entrati, non è possibile uscire innocenti.

Giorgio Scerbanenco, nato Volodymyr-Džordžo Ščerbanenko (Kiev, 28 luglio 1911 - Milano, 27 ottobre 1969), da padre ucraino e madre italiana, a sei mesi si trasferisce in Italia, dapprima a Roma e poi a Milano. Il padre, professore di latino e greco, fu ucciso durante la rivoluzione russa, mentre la madre morì pochi anni più tardi.
Tornitore alla Borletti, autista d'ambulanza nei turni di notte per la Croce Rossa, fattorino e poi improvvisato contabile, Scerbanenco, che non ha neppure terminato le scuole elementari, manifesta sin da giovanissimo una precoce passione per la scrittura. Cesare Zavattini ne riconosce immediatamente la stoffa e pubblica un suo racconto in un settimanale edito da Rizzoli. Assunto dalla casa editrice come redattore, nel 1938 pubblica il suo primo romanzo, Il terzo amore, che segnerà l'inizio di un'incredibile e quanto mai prolifica avventura letteraria. Oltre alle collaborazioni con rotocalchi come "Bella" e "Novella", nella sua breve vita Scerbanenco realizzerà oltre novanta romanzi e migliaia di racconti.


Dopo una lunga attesa il gruppo di lettura della Biblioteca civica può riunirsi nuovamente in presenza, nel cortile del Museo civico! Il numero di posti è limitato. Per iscrivervi e ricevere tutte le informazioni sulla sicurezza e su come raggiungerci scrivete a infobiblio@comune.bolzano.it .

In caso di maltempo l'incontro si terrà online sulla piattaforma Jitsi Meet.

Trovate tutte le informazioni e i contatti del gruppo di lettura qui.

Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::