Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

"Quale bellezza salverà il mondo?": Zygmunt Bauman & Àgnes Heller - Due grandi pensatori a confronto

Libera Università di Bolzano - Aula Magna, piazza Università 1

Incontro

21.03.2014

Ore 18.00 - Entrata libera, traduzione simultanea

Il logo del Centro Pace del Comune (Apri l'immagine jpg, 101 Kilobyte, 400 per 380 pixel)
 

ATTENZIONE: Avranno la precedenza le persone che si prenotano al numero 0471 402382 (orario ufficio fino a martedì 18 marzo) oppure inviando una mail a: centropacebz@gmail.com

E' un evento straordinario, potremmo dire "storico", quello che si terrà il 21 marzo, inizio di primavera, a Bolzano. Due grandi pensatori del nostro tempo, il sociologo polacco Zygmunt Bauman e la filosofa ungherese Agnes Heller, tenteranno di dare una risposta alla vecchia domanda di Dostoevskij, che fa da sfondo all'intero ciclo di incontri organizzato dal Centro per la pace del Comune di Bolzano che si snoda fino a giugno: "Quale bellezza salverà il mondo?" A omaggiare i due grandi pensatori ci sarà anche il trio gypsy jazz Alma Manouche che proporrà alcuni brani in musica.

È vero, principe - si chiese Dostoevskij nel suo capolavoro "L'idiota" - che una volta avete detto che il mondo sarà salvato dalla bellezza?"

Domanda intrigante, assillo dei tempi, contraddizione degli eventi. Perché la bellezza è forse l'idea più ambigua che sia scaturita dal vocabolario dell'uomo. Cos'è la bellezza se non il principio estativo del sommo bene e allo stesso tempo del sommo male? Belli sono i dipinti di Chagall mentre gli innamorati volano sui tetti delle città portando con sé la grazia, ma bello per altri è il fuoco divoratore di palazzi che brucia sotto gli occhi degli innamorati mentre il nazismo o il totalitarismo incombono, o la guerra che sventra la case e lascia a terra i corpi moribondi delle vittime. "Eccezionale e terribile!" commentarono gli scienziati del progetto Manhattan dopo aver scoperto la reazione a catena che poco dopo portò alla bomba atomica gettata sulle città di Hiroshima e Nakasaky: "Mio Dio cosa abbiamo fatto!" esclamò il saggio Szilard.

Ha ragione Agnes Heller a ricordarci l'ambiguità della bellezza: "La domanda di Dostoevskij ha il suo fascino poetico, ma è una domanda senza senso se non ci chiediamo cos'è la bellezza. Per alcuni essa è la forza di Ercole, per altri bella è la guerra, piena di fascino la violenza, la volontà di potenza. Alcuni hanno perfino parlato di estasi per il massacro. Per coloro, come me, che credono nell'amore e nella bontà, diciamo che la bellezza è la pace, la giustizia, il volto altrui. Bella è l'amicizia, la convivialità, la visione di un paesaggio, la carica dei sentimenti e delle emozioni davanti all'opera d'arte".

E Zygmunt Bauman vede nella bellezza l'utopia irraggiungibile, eppure la forza propulsiva per andare avanti nell'intento di coglierla e fermarla una volta per sempre: "La bellezza è uno degli ideali che ci guidano al di là del mondo già esistente. Il suo valore risiede pienamente nel suo potere di guida. Se mai arrivassimo al punto segnato dall'ideale della bellezza, essa perderebbe il suo potere: il nostro viaggio giungerebbe al termine. Non ci sarebbe più nulla da trasgredire o da trascendere, e quindi nemmeno umana per come la conosciamo. Ma forse, grazie al linguaggio, e all'immaginazione che il linguaggio rende tanto possibile quanto inevitabile, quel punto non può mai venire raggiunto".

E che il discorso sulla bellezza non sia affatto scontato lo dimostra la deriva verso cui le società di oggi si sono incamminate: mercato delle armi sempre più florido, povertà diffusa, squilibri nord-sud, guerre, guerriglie, rivolte, violenza strutturale e verbale, rancore diffuso, demagogie, populismi, violenze sociali, oscuramento dell'orizzonte ideale e perdita di ogni prospettiva di speranza.
E dunque la domanda resta sempre attuale: "Quale bellezza, o principe, salverà il mondo? E il mondo sarà salvato dalla bellezza?"
 

Locandina incontro Zygmunt Bauman & Agnes Heller - 21.3.2014 (Apri l'immagine , 372 Kilobyte, 1041 per 1484 pixel)

Locandina

Zygmunt Bauman - Àgnes Heller (Apri l'immagine , 203 Kilobyte, 414 per 285 pixel)

Zygmunt Bauman - Àgnes Heller

 
Condividi articolo:
 
  • Home
  • >La Città
  • > Appuntamenti
  • > "Quale bellezza salverà il mondo?": Zygmunt Bauman & Àgnes Heller - Due grandi pensatori a confronto
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::