2.6 Autovetture con targa estera (Residenza in Italia superiore a 60 giorni)

Nei casi di autovettura immatricolata all'estero concesse in leasing, comodato o locazione senza conducente a dipendenti o collaboratori di imprese costituite in un altro Stato membro dell'Unione europea o aderente allo Spazio economico europeo hanno diritto alla sosta nella propria zona di residenza solo le persone legate da un rapporto di lavoro o di collaborazione con un'impresa costituita in un altro Stato membro dell'Unione europea o aderente allo Spazio economico europeo, che dispongono del veicolo tramite un contratto di leasing, comodato o locazione senza conducente, avente data certa, da parte dell'impresa. Quest'ultima non dovrà aver stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva. Il veicolo dovrà aver ottemperato alle eventuali disposizioni contenute nel Codice doganale e comunitario. Dal contratto dovranno emergere sia il titolo che la durata della disponibilità del veicolo che non potrà mai essere superiore al termine previsto dall'art. 132 D. Lgs. 285/92.