Seganala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Alto Adige: meta di spirito, arte, pace.

Un centinaio di pellegrini alla scoperta delle bellezze naturali e artistiche e dei segni di pace della nostra terra.

Logo del Centro per la Pace di Bolzano (Apri l'immagine jpg, 101 Kilobyte, 400 per 380 pixel)
 

La storica iniziativa promossa da Pax Christi Italia e dalla fraternità di Romena porta il nome di "Spirito, Arte, Pace". Ogni anno viene scelta uan zona dell'Italia. Quest'anno tocca all'Alto Adige: «Insieme, in un tempo di fraternità itinerante - spiega il referente dell'inziativa Gianni Novello - in un territorio di grande bellezza, con le sue valli e le sue alte montagne. Una terra contesa dove il dialogo culturale e politico ha trovato soluzioni di pace valorizzando le diversità delle tradizioni di tre popoli (italiani, tedeschi e ladini). Terra di frontiera incerta ma anche terra di interculturalità vissuta nel quotidiano dei suoi abitanti».
L'itinerario è stato concordato con il Centro per la Pace che farà da punto di riferimento del gruppo di pellegrini che intendono conoscere i protagonisti e gli eventi che hanno segnato la storia della pace nella nostra terra.
Programma:
Venerdì 17 agosto, nella casa di formazione di Nalles (Lichtenburg) lo storico Leopold Steurer, insieme al coordinatore del Centro per la Pace, Francesco Comina e alla referenete nazionale di Pax Christi Gina Abbate, accoglieranno il gruppo. Steurer terrà una prima relazione introduttiva sulla storia dell'Alto Adige nel Novecento.
Sabato 18 agosto:  i cento pellegrini cammineranno lungo i sentieri del Renon e si fermeranno dalle ore 10 in poi a Stella (Lichtenstern) per visitare la tomba di Josef Mayr-Nusser, il sudtirolese che disse No a Hitler. Insieme a Francesco Comina, autore del libro-racconto "Non giuro a Hitler" sulla storia dell'obietore sudtirolese al nazismo, dialogheranno sui motivi profondi di una scelta di resistenza e di coscienza che ha portato Mayr-Nusser e altri giovani di area tedesca ad opporsi al nazionalsocialismo.
Domenica 19 agosto alle ore 10 ci sarà la visita all'ex lager di via Resia con alcuni rappresentanti dell'Anpi guidati dal presidente Lionello Bertoldi. Pomeriggio, alle ore 15 nella sede dell'antico municipio di via Portici 30 ci sarà un incontro con i referenti del Centro per la Pace e della Fondazione Langer per uno scambio di riflessioni sul tema della pace, dei diritti umani, dei conflitti in corso, della salvaguardia ambientale.
Lunedì 20 agosto breve visita al Duomo di Bolzano e al chiostro dei Domenicani. Successivamente la comitiva si sposterà a Bressanone per visitare il Duomo, il chiostro e la città.
Martedì 21 agosto gita in val Senales con visita alla chiesa di San Procolo e al bioparco.
Mercoledì 22 agosto visita alla città di Merano e incontri con i rappresentanti delle varie comunità religiose presenti sul territorio.

Informazioni:
Tel.: 0471/402382 - Fax: 0471/404751.
website: peacebz.wordpress.com
facebook: www.facebook.com/peacebz
e-mail: centropacebz@gmail.com
 

Condividi articolo:
 
  • Home
  • >Cultura
  • > In primo piano
  • > Alto Adige: meta di spirito, arte, pace.
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::