Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina

Commissione Territoriale

La Commissione Centrale procede all'esame della domanda con:

  • audizione personale, "ove richiesta dal richiedente lo status", che ha la possibilità di esprimersi nella propria lingua con l'eventuale presenza di interprete;
  • decisione in modo collegiale;
  • obbligo di motivare la decisione.

Protezione dei dati inerenti alla domanda di asilo
Tutti gli atti relativi alla procedura di riconoscimento dello status di rifugiato, sono sottratti al diritto di accesso ai documenti amministrativi, come previsto dalla Legge n. 241/1990 (Decreto Min.Interno n. 415/1994).

Le decisioni della Commissione centrale possono essere:

  • riconoscimento dello status di rifugiato;
  • diniego del riconoscimento dello status;
  • diniego con raccomandazione, "qualora ricorrano seri motivi in particolare di carattere umanitario", con riferimento all'art. 5, comma 6 del D.Lgs. n. 286/98 T.U. sull'immigrazione, la Questura rilascia un permesso di soggiorno per motivi umanitari, valido 1 anno, con autorizzazione al lavoro e studio.

Diritto di riesame e di ricorso giurisdizionale

  1. La commissione territoriale, integrata da un componente della Commissione nazionale per il diritto di asilo, procede, entro 10 GIORNI, al riesame delle decisioni su richiesta adeguatamente motivata dello straniero di cui è disposto il trattenimento in uno dei centri di identificazione.
    La richiesta va presentata alla commissione territoriale entro 5 GIORNI dalla comunicazione della decisione.
  2. L'eventuale ricorso avverso la decisione della commissione territoriale è presentato al tribunale in composizione monocratica territorialmente competente entro 15 GIORNI anche dall'estero tramite le rappresentanze diplomatiche.
    Il ricorso non sospende il provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale; il richiedente asilo può tuttavia chiedere al prefetto competente di essere autorizzato a rimanere sul territorio nazionale fino all'esito del ricorso. La decisione del rigetto del ricorso è immediatamente esecutiva.
Torna ad inizio pagina
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::