Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 22.09.2021 12:42
Rubrica:  [Famiglia e sociale]  [Manifestazioni ed eventi]  [Varie] 

"Così vicini-così lontani". Come sopravvivere con un adolescente in casa

La presentazione del progetto. Da sx Nicoletta Simionato, l'Ass. Juri Andriollo, Giuditta Sereni, Astrid Kutzler e Stefano Santoro (Apri l'immagine , 775 Kilobyte, 2171 per 1388 pixel)

La presentazione del progetto. Da sx Nicoletta Simionato, l'Ass. Juri Andriollo, Giuditta Sereni, Astrid Kutzler e Stefano Santoro

 
Presentati i laboratori per genitori di figli adolescenti promossi dall'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune

"Così vicini-così lontani". Come sopravvivere con un adolescente in casa. E' questo il titolo di un'iniziativa del Comune di Bolzano (Ufficio Famiglia  Donna Gioventù e Promozione sociale) che mira a fornire ai genitori un sostegno concreto affinchè possano accompagnare al meglio i propri figli in una fase delicata, quanto emozionante della loro crescita. Sei incontri a partecipazione gratuita coordinati da Giuditta Sereni e Nicoletta Simionato esperte ed operatrici rispettivamente di Forum Prevenzione e Consultorio familiare L'Arca. Primo appuntamento giovedì 23 settembre nella sala conferenze dell'Antico Municipio sotto i Portici e poi ogni giovedì a cadenza settimanale dalle 19.00 alle 21.00 fino a tutto ottobre. Una trentina i genitori già iscritti con tutti i posti a disposizione andati esauriti in brevissimo tempo, segno dell'interesse e dell'attenzione che il tema richiama; tant'è che è intenzione del Comune promuovere anche un secondo ciclo di appuntamenti per i quali è già aperta una lista d'attesa per le iscrizioni.  Vari e articolati i temi che saranno trattati: dai nuovi bisogni e le nuove risorse dei ragazzi contemporanei (23/9), all'uso dei media digitali in famiglia (30/9), dall'essere genitori resilienti (7/10-21/10) a come risolvere i conflitti in famiglia (14/10), infine la violenza in rete, l'Hate Speech, le Fake News ed il Cyberbullismo (28/10).

Stamane in municipio conferenza stampa di presentazione del progetto.  "Essere genitori oggi - ha detto l'Assessore alle Politiche Sociali Juri Andriollo - non è un mestiere attraverso il quale si possa ottenere un "risultato" prestabilito. I ragazzi sono per loro natura fantasiosi, stupendamente inventivi e sono sempre molto diversi dai loro genitori. Quello che sarà il loro mondo da adulti è imprevedibile e la loro strada la dovranno trovare da sé. Quanto più i genitori saranno in grado di lasciarli sviluppare autonomamente, in un ambiente armonioso e ricco d'amore, tanto più facilmente ogni ragazzo potrà usare le proprie risorse per far fronte alle sfide che incontrerà lungo il cammino. Con queste premesse -ha affermato l'Assessore  Andriollo- abbiamo deciso di organizzare dei laboratori per genitori con figli adolescenti. L' obiettivo è quello di sostenere la genitorialità e dare strumenti e chiavi di lettura per affrontare la più grande sfida di ogni padre e di ogni madre".

Rispetto al ruolo dell'ente pubblico sul tema della genitorialità "Il Comune di Bolzano - ha detto ancora l'Assessore Andriollo- intende promuovere la famiglia nella sua accezione più ampia e adatta ai nostri tempi, non solo in termini di risorse economiche, ma anche e soprattutto intellettive, per riuscire a dare un valore e sostenere l'ambito familiare. Vogliamo cioè mettere al centro dell'agenda una tematica troppo spesso utilizzata e poche volte valorizzata e che invece a noi è molto cara. Il tema è dunque centrale ed è questa una delle prime iniziative in questo campo a cui ovviamente teniamo molto e alla quale  vorremmo dare poi anche una certa continuità.  Fa piacere rilevare che la partecipazione ai laboratori sia così ampia e di vari gruppi linguistici, ossia che la comunità sia interessata davvero in maniera trasversale al tema" .

E' toccato poi a Stefano Santoro direttore dell'Ufficio Famiglia Donna e Gioventù e ad Astrid Kutzler coordinatrice del progetto dello stesso Ufficio comunale, illustrare il programma dettagliato degli appuntamenti, mentre le curatrici dei laboratori, la pedagogiste Giuditta Sereni (Forum Prevenzione) e la psicopedagogista Nicoletta Simionato (Consultorio familiare L'Arca) si sono soffermate sui contenuti degli incontri, sulle modalità partecipative e sugli obiettivi generali del progetto. 


I laboratori tratteranno le seguenti tematiche:

Sono strani questi ragazzi!!! Nuovi bisogni e nuove risorse dei ragazzi contemporanei - 23.09.2021
Narcisisti schivi e rinchiusi in se stessi, spiriti fragili e spavaldi, apatici e indisciplinati, ragazzi iperconnessi eppure soli. Sono molti i paradossi che sembrano contraddistinguere le nuove generazioni, lasciando spesso i genitori disorientati tra vecchie regole e nuovi stili educativi. In questo incontro si esploreranno i temi evolutivi della preadolescenza, fase di trasformazione per eccellenza, con l'obiettivo di rispondere agli interrogativi dei genitori, avvicinarli all'intricato mondo affettivo dei ragazzi che cambiano, e, così, potenziare le loro competenze di adulti, le loro capacità di relazione e di rinnovamento.

Uso dei media digitali in famiglia - Suggerimenti e informazioni sull?uso dei media digitali da parte dei*le ragazzi*e - 30.09.2021
La serata informativa fornisce una panoramica dell'uso dei media da parte di ragazzi*e pre e adolescenti, spiega come funzionano i "campi da gioco digitali" dei media e perché sono importanti per i*le giovani. Soprattutto in questo momento storico, dove i media sono diventati così vincolanti per i ragazzi, che li usano per la didattica a distanza, è necessario orientare i giovani ad un utilizzo critico, responsabile e autodeterminato. Nell'arco della serata i genitori si confrontano sull'uso dei media in famiglia e ricevono consigli per affrontare la quotidianità con il digitale.

Essere genitori resilienti per crescere figli antifragili - 7.10.2021 e 21.10.2021
Quali risorse personali, educative e affettive i genitori possono attivare per sostenere la crescita, l'autonomia dei figli, la fiducia nel futuro, anche ai tempi del Coronavirus. In questi tempi incerti e di pandemia tutti noi stiamo imparando a stare nell'inaspettato, a gestire il cambiamento delle nostre routines e delle nostre sicurezze. Questo breve percorso vuole essere un'occasione per guardare le paure e le fragilità degli adulti, ma soprattutto evidenziare le loro risorse affettive e le loro strategie di coping, cioè quella variegata serie di meccanismi messi in atto, più o meno consapevolmente, per fronteggiare i problemi che s'incontrano nella vita e tollerare lo stress ad essi correlati. Solo riconoscendo queste capacità, infatti, sarà possibile poi trasmetterle ai figli, attraverso una relazione educativa intenzionale e consapevole.

Risolvere i conflitti - Rapporti non violenti in famiglia - 14.10.2021
La quotidianità famigliare non è sempre così facile da gestire. Alle volte è difficile trovare il tono giusto per comunicare, soprattutto quando si è alle prese con lo stress e conflitti famigliari. In questa serata informativa rifletteremo insieme in modo interattivo, sui concetti base per una educazione e relazione non violenta. Cercheremo inoltre di rispondere alle domande sul tema dell'educazione e come un corretto stile comunicativo possa essere efficace nella risoluzione dei conflitti - non solo nella relazione genitori - figli*e ma anche fra partner, nelle famiglie allargate e con altre persone di riferimento per adulti e ragazzi*e.

Violenza in rete - Hate Speech, Fake News, Cyberbullismo - 28.10.2021
I media digitali fanno parte dello spazio vitale dei*le bambini*e e dei*le giovani del nostro tempo. Si incontrano su Youtube, nei videogiochi e su Instagram e passano molto tempo con gli*le amici*e sui campi da gioco digitali. L'obiettivo della serata informativa è quello di fornire conoscenze di base sui contenuti problematici e gli aspetti critici dei media digitali come per esempio il cyberbullismo, l'hate speech, le fake news e la pornografia infantile. Ma si parlerà anche di paure e ritiro sociale.

Per maggiori informazioni:
Ufficio Famiglia, Donna, Gioventù e Promozione sociale - Vicolo Gumer 7 
Tel. 0471/997237
Indirizzo e-mail:  famiglia.donna.gioventu@comune.bolzano.it

(mp)

Download:

 
Conferenza stampa (Apri l'immagine , 592 Kilobyte, 2190 per 1328 pixel)

Conferenza stampa

Manifesto (Apri l'immagine , 329 Kilobyte, 1163 per 836 pixel)

Manifesto

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::