Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 13.01.2022 11:32
Rubrica:  [Cultura]  [Varie] 

L'Assessora alla Cultura Chiara Rabini in visita alla mostra sulla Shoah

L'Assessora alla Cultura Rabini in visita alla mostra in Galleria Civica (Apri l'immagine , 61 Kilobyte, 1024 per 813 pixel)

L'Assessora alla Cultura Rabini in visita alla mostra in Galleria Civica

 
L'esposizione allestita in Galleria Civica apre gli eventi dedicati a "Bolzano Città della Memoria 2022"

L'Assessora comunale alla Cultura Chiara Rabini ha visitato la mostra "Shoah - Come è stato umanamente possibile?" allestita sino al 3 febbraio presso la Galleria Civica di piazza Domenicani.

L'esposizione, allestita dall'associazione Zusammen.it su gentile concessione del Museo della Memoria "Yad Vashem" di Gerusalemme per promuovere il dialogo sull'Olocausto, ne affronta i principali aspetti storici a partire dalla vita ebraica nell'Europa pre-Olocausto per concludersi con la liberazione dei campi di concentramento e sterminio nazisti in tutto il continente ed il ritorno alla vita dei sopravvissuti. L'evento ,come ha sottolineato l'Assessora Rabini, apre di fatto gli appuntamenti inseriti nel programma di "Bolzano Città della Memoria 2022", riconoscimento attribuito dal Ministero della Cultura e dalla Fondazione CDEC (Centro di Educazione Ebraica Contemporanea) al capoluogo altoatesino in considerazione del grande impegno che sin dagli anni '90 la Città di Bolzano, attraverso l'Archivio Storico, promuove sui temi della Memoria.

"La mostra sulla Shoah in Galleria Civica propone immagini forti che riportano all'orrore di quanto avvenuto nel cuore dell'Europa. Sono rimasta profondamente colpita dalla drammaticità di alcuni scatti che testimoniano i crimini efferati prodotti da un'ideologia nazista criminale. E' nostro compito non dimenticare, vigilare e non essere mai indifferenti a nessuna violazione dei diritti battendoci contro odio, discriminazioni, razzismi. Il compito di non dimenticare appartiene sempre ogni giorno di più alle nuove generazioni: invito pertanto le scuole a visitare la mostra illustrata nelle lingue italiano e tedesco o ad esporla presso gli istituti cittadini nel corso dell'anno. Spero - ha detto ancora Chiara Rabini - in un'Europa che agisca per evitare il ripetersi di quanto accaduto allora o piu' recentemente anche in Bosnia, dove proprio in questo momento il conflitto e le tensioni si stanno riaccendendo ed é necessario un intervento per promuovere pace e dialogo".

L'Olocausto è stato un genocidio senza precedenti, totale e sistematico, perpetrato in Europa dal 1933 al 1945, dalla Germania nazista e dai suoi collaboratori, con l'obiettivo di annientare il popolo ebraico dalla faccia della Terra. I pannelli presentano testi esplicativi, intervallati da citazioni delle vittime ebree, dei sopravvissuti, dei Giusti tra le Nazioni e degli astanti, oltre a fotografie originali, opere d'arte e documenti.

L'Assessora alla Cultura Rabini ha ringraziato Zusammen.it e Claudio Degasperi per aver portato a Bolzano l'esposizione.

(mp)
 
L'Assessora Rabini con il curatore della mostra Claudio Degasperi (Apri l'immagine , 57 Kilobyte, 1024 per 461 pixel)

L'Assessora Rabini con il curatore della mostra Claudio Degasperi

La mostra sulla Shoah è allestita in Galleria Civica (Apri l'immagine , 52 Kilobyte, 985 per 720 pixel)

La mostra sulla Shoah è allestita in Galleria Civica

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::