Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 20.01.2014 14:25
Rubrica:  [Cultura]  [Varie] 

Bolzano ricorda il suo Cittadino Onorario Claudio Abbado

Il Maestro Claudio Abbado durante le prove di un concerto a Bolzano (Apri l'immagine jpg, 3,004 Kilobyte, 3008 per 1440 pixel)

Il Maestro Claudio Abbado durante le prove di un concerto a Bolzano

 
Sindaco Spagnolli: "Grazie a lui Bolzano è diventata una delle piccole capitali europee della musica"

Bolzano piange la scomparsa del suo Cittadino Onorario, il Senatore a vita Claudio Abbado. Il Maestro si è spento infatti stamane all'età di 80 anni. Era nato a Milano il 26 giugno del 1933. Figlio di un insegnante di violino, nel 1955 si era diplomato in pianoforte e direzione d'orchestra.

Così lo ricorda il Sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli: "Abbado ha lasciato dietro di sè una traccia straordinaria ed indelebile anche e soprattutto nella nostra comunità. Grazie a lui Bolzano è diventata una delle piccole capitali della musica europea. E' grazie a lui se a Bolzano tranistano annualmente gran parte dei giovani musicisti che in futuro popoleranno la scena musicale internazionale. E' con grande dispiacere e commozione, ma con profonda gratitudine che Bolzano saluto il suo Cittadino onorario Claudio Abbado".

Strettissimo il legame tra il Maestro Abbado e la Città di Bolzano che nell'ottobre del 2002 gli ha conferito la Cittadinanza Onoraria. Innumerevoli le sue presenze nel capoluogo altoatesino alla guida delle orchestre giovanili europee che aveva fondato. Nel 1978 l'Orchestra giovanile europea, EUYO (European Union Youth Orchestra), composta da 120 giovani e giovanissimi musicisti dell'Unione Europea. Otto anni più tardi, nel 1986, la Gustav Mahler Jugendorchester, nata per far suonare insieme giovani austriaci, cecoslovacchi e ungheresi, poi allargata a tutti i paesi dell'est europeo.

Bolzano, per volere del Maestro Abbado è diventata ben presto città di residenza della GMJO. Sempre grazie a un'intuizione di Abbado nel 1999 sono stati avviati a Bolzano corsi di alto perfezionamento musicale per i migliori giovani musicisti europei ovvero l'Accademia "Gustav Mahler" come esito dell'intensa collaborazione artistico - organizzativa avviata tra la Città di Bolzano e la Gustav Mahler Jugendorchester, soci fondatori della Fondazione .

Nel 2008 l'Accademia ha avuto l'Adesione del Capo dello Stato e nel 2011 in accordo con il Quirinale è stata donata al Maestro Abbado una Medaglia di Rappresentanza. La motivazione di tale gesto è pefettamente riassunta nelle parole della stessa lettera di auguri inviata qualche anno fa dal Presidente della Repubblica all'Accademia "..si conferma la bontà dell'intuizione con cui il Maestro Claudio Abbado individuò in Bolzano e nella sua antica vocazione di crocevia culturale la sede di un progetto didattico di respiro europeo che ha accomunato giovani di talento e grandi figure della musica contemporanea. Consolidatosi grazie al concorso di risorse pubbliche e private, il progetto costituisce oggi una testimonianza emblematica dell'universalità del linguaggio musicale e della sua singolare capacità di fondere insieme esperienze umane e artistiche fra loro distanti."

"La cultura è un bene comune primario come l'acqua: i teatri, le biblioteche, i musei sono come tanti acquedotti" questo ciò che diceva Abbado parlando di cultura. E ancora: "La cultura è come la vita e la vita è bella" .

"Ora il Bolzanino Onorario Claudio Abbado è altrove con gli altri Grandi della Musica. Grazie di tutto, Maestro". Così il Sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli.
 
Mercoledì 22 gennaio l'Assessora alla Cultura del Comune di Bolzano Patrizia Trincanato, in rappresentanza del Sindaco Spagnolli e dell'amministrazione cittadina, porterà l''ultimo saluto al Maestro Abbado nella camera ardente allestita in municipio a Bologna. 

(mp)
 
Il Maestro Claudio Abbado (Apri l'immagine jpg, 2,403 Kilobyte, 2240 per 1488 pixel)

Il Maestro Claudio Abbado

Abbado a Bolzano con il Presidente Ciampi e l'ex Sindaco Salghetti Drioli (Apri l'immagine jpg, 34 Kilobyte, 540 per 267 pixel)

Abbado a Bolzano con il Presidente Ciampi e l'ex Sindaco Salghetti Drioli

Il Maestro Abbado visita il cantiere del nuovo Teatro Comunale nell'estate del 1999 (Apri l'immagine jpg, 194 Kilobyte, 1237 per 1150 pixel)

Il Maestro Abbado visita il cantiere del nuovo Teatro Comunale nell'estate del 1999

Abbado in visita al Teatro Comunale di piazza Verdi nell'estate del 1999 con l'ex assessore Giuliano Gobbetti e Renzo Caramaschi già dg del Comune e amico del Maestro  (Apri l'immagine jpg, 254 Kilobyte, 1581 per 1162 pixel)

Abbado in visita al Teatro Comunale di piazza Verdi nell'estate del 1999 con l'ex assessore Giuliano Gobbetti e Renzo Caramaschi già dg del Comune e amico del Maestro

Abbado con l'Assessora alla Cultura Trincanato il 25 settembre  2011 in occasione della consegna della Medaglia del Presidente della Repubblica  (Apri l'immagine jpg, 31 Kilobyte, 448 per 300 pixel)

Abbado con l'Assessora alla Cultura Trincanato il 25 settembre 2011 in occasione della consegna della Medaglia del Presidente della Repubblica

Il Maestro Abbado (Apri l'immagine jpg, 16 Kilobyte, 591 per 394 pixel)

Il Maestro Abbado

Il Maestro Claudio Abbado (Apri l'immagine jpg, 1,207 Kilobyte, 1788 per 1026 pixel)

Il Maestro Claudio Abbado

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::