Segnala la pagina  Esprimi il tuo commento  Stampa la pagina
Comunicato stampa: 23.10.2014 13:44
Rubrica:  [Mobilità] 

Speed check: per una maggiore sicurezza sulle strade

conferenza stampa (Apri l'immagine , 710 Kilobyte, 1936 per 1296 pixel)

conferenza stampa

 
Otto strumenti per tre mesi di fase sperimentale

L'assessora comunale alla Mobilità Judith Kofler Peintner ha presentato questa mattina in una conferenza stampa un'iniziativa che mira a garantire maggiore sicurezza sulle strade cittadine grazie ad un sistema di controllo della velocità tramite Speed chek. Presenti anche il comandante della Polizia Municipale Sergio Ronchetti, il presidente della commissione consiliare Oreste Galletti, il direttore dell'Ufficio Mobilità Ivan Moroder con il tecnico Brunella Franchini e Paolo Goglio che dirige a livello nazionale il progetto Noisicuri, per una maggiore sicurezza stradale anche attraverso l'impiego di Speed-Check.  

Gli otto strumenti di misurazione verranno installati per tre mesi in otto punti della città, ovvero tre su via Druso, uno su Corso Italia, uno lungo l'Arginale, uno in via Galilei, uno in  via Claudia Augusta e uno in via Cadorna e saranno controllati a rotazione. Dopo tre mesi si vedranno i risultati, ovvero sarà possibile stabilire se gli speed chek saranno in grado di controllare la velocità e di contribuire alla sicurezza stradale. Solo allora sarà presa una decisione finale. Gli strumenti, nella fase pilota, vengono messi a disposizione gratuitamente alla città, in caso di acquisto costeranno circa 1.000 Euro ciascuno.    

Certo è che, attualemente, in città si corre troppo, come hanno rilevato insieme la Polizia Municipale  e l'Ufficio Mobilità. Lungo l'Arginale superano il limite l'85% degli automobilisti, con punte di oltre i 140 km/h, il 69% in via Druso, il 75% in Corso Italia, il 48% in via Cadorna, mentre in via Claudia Augusta "solo" il 10% e in, via Galilei, il 7% (vedi allegato).

  "L'obiettivo è migliorare la sicurezza sulle strade a beneficio di tutti i cittadini" ha sottolineato il comandante Sergio Ronchetti e non certo di un sistema "per far cassa". Chi sarà "sorpreso" dagli speed check, monitorati a rotazione, a superare i limiti, potrà essere fermato subito dopo per una contestazione, oppure potrà vedersi recapitare per posta a casa la relativa comunicazione. Ronchetti ha anche ricordato le sanzioni, ovvero:

+10 km/h - 41 Euro, di notte (ore 22-7) 54 Euro

+10….+40 km/h - 178 Euro, di notte 224 Euro e 3 punti patente

+40…+60 km/h - 527 Euro, di notte 702 Euro e 6 punti, ritito patente da 1 a 3 mesi

+60> km/h - 821 Euro, di notte 1094 Euro e 10punti, ritiro della patente per 6 mesi 

(aa)

Download:

 
strumento di misurazione (Apri l'immagine , 23 Kilobyte, 347 per 384 pixel)

strumento di misurazione

 
Condividi articolo:
 
Città di Bolzano - Piazza Municipio, 5 - 39100 Bolzano - centralino: 0471 997111 – codice fiscale/partita IVA: 00389240219 - E-Mail: urp@comune.bolzano.it - PEC: bz@legalmail.it ::